Sony entra nell’arena della Realtà virtuale con PlayStation VR

Dispositivi mobiliMobility
Sony entra nell'arena della Realtà virtuale con PlayStation VR
1 0 Non ci sono commenti

PlayStation VR punta a rendere mainstream la realtà virtuale, portando la VR nelle case dei possessori della console di Sony. Costa 399 euro: è alla portata di tutte le tasche

Sony lancia PlayStation VR e sfida i vendor – da Samsung a Google, da Htc a Huawei – già presenti nel mercato della Realtà virtuale (VR), uno dei settori più promettenti, mentre il mercato smartphone dà segni di stanchezza. PlayStation VR punta a rendere mainstream la realtà virtuale, portando la VR nelle case dei possessori della console di Sony – 40 milioni di persone già possiedono la PS4 – e rendendo più coinvolgente, immediata e immersiva l’esperienza che può offrire un normale videogioco. Costa 399 euro: è alla portata di tutte le tasche. I concorrenti Oculus Rift e HTC Vive hanno infatti prezzi impopolari: 699 euro il primo, 899 euro il secondo dispositivo. Sony invece porta la VR alle masse, per indossare i panni di Batman con Arkham VR, calarsi in una Aston Martin Vanquish in DriveClub o esplorare un mondo come Tron in Battlezone VR.

Sony entra nell'arena della Realtà virtuale con PlayStation VR
Sony entra nell’arena della Realtà virtuale con PlayStation VR

PlayStation VR si interfaccia con PS4: dispone di un visore con schermo OLED da 5,7 pollici con risoluzione da 1920 x RGB x 1080 (960 x RGB x 1080 per occhio), mentre la frequenza va da 90 a 120 Hz, ma dipende dal software, ha porte HDMI e USB. Il campo visivo si attesta a 100 gradi, mentre all’interno del dispositivo accelerometro e giroscopio consentono al sistema di riprodurre nel virtuale i movimenti della testa del giocatore. Sony promette latenze inferiori ai 20 millisecondi, per rendere l’esperienza di gioco più fluida e soddisfacente possibile.

Sony sfrutta il Reprojection, per rimediare a difetti come judder e tearing derivanti dal fatto che un gioco gira a 60fps e il display del visore si aggiorna invece a 90Hz. La Reprojection, in maniera affine all’Asynchronous Space Warp, presentato di recente da Oculus, sfrutta i due frame precedentemente generati, producendo un frame che è frutto delle informazioni contenute nei due precedenti: in questo modo, garantisce il corretto posizionamento nello spazio di ciò che arriva nel visore rispetto alla sua effettiva posizione nell’ambiente; inoltre, un buffer monitora gli ultimi movimenti della testa, in modo da ridurre al minimo gli effetti di judder. Con questa tecnica, non viene compromessa la fedeltà dell’immagine, che potrebbe inficiare l’esperienza di gaming.

PS VR offre un audio surround vero, un audio spaziale, grazie all’audio 3D veramente immersivo, essendo in grado di gestire suoni “sopra, sotto e intorno al giocatore”.

Sony commercializza anche il bundle che comprende Playstation Camera, a un prezzo di 449 euro: va detto che senza la videocamera, Playstation VR diventa un visore basic come Google Cardboard.

Il visore è in grado di rilevare PlayStation Camera tramite nove LED ubicati sulla parte anteriore, posteriore e laterale, per mettere PS4 in grado di tracciare costantemente la posizione del giocatore e riprodurlo in maniera corretta dentro l’esperienza di gioco. PS Camera interagisce anche con il controller DualShock 4 e PlayStation Move, un accessorio che consente al sistema di collocare le mani all’interno del gioco. Il risulktato consiste nel muoversi liberamente e fruire di un feedback virtuale rispetto a tutte le loro azioni nella realtà. PlayStation Move non è necessario, infatti basta DualShock 4, ma il Move rende il gaming più coinvolgente. In futuro uscirà PS VR Aim Controller, un fucile in plastica.

Alcuni dei titoli disponibili al debutto sono: Until Dawn: Rush of Blood, EVE Valkyrie, RIGS, Rez Infinite. Ma gli utenti possono scaricare gratuitamente The Playroom VR. Titoli già in commercio offrono senza costi aggiuntivi sono: X-Wing VR Mission di Star Wars Battlefront, Jackal Assault, la missione VR di Call of Duty Infinite Warfare, l’episodio bonus Legami di Sangue in Rise of the Tomb Raider.

Infine Cinematic Mode trasporterà gli utenti dentro una grande sala di proiezione, in modo che possano vedere contenuti tradizionali in VR mentre vengono proiettati sullo schermo.

QuizCosa sapete dei visori per la VR? Mettetevi alla prova!

Whitepaper – Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Migliorare la customer experience nel mondo mobile

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore