Sony Ericsson avrà sede in India

Aziende

Sony Ericsson deve battere i concorrenti LG e e Samsung se vuole conquistare
il terzo posto su scala mondiale

CON UNA MOSSA che è l’ennesimo riconoscimento della crescente importanza dell’India nel mondo della telefonia cellulare,Sony Ericsson ha annunciato che si trasferirà in quel paese e ha in programma di cominciare a produrre telefoni cellulari a Chennai. I piani prevedono accordi con Foxconn e Flextronics, aziende indiane che già lavorano per Sony Ericsson in outsourcing. L’idea è di produrre inizialmente apparecchi da distribuire in loco ? come semplici telefoni a colori o telefoni di fascia media capaci di riprodurre musica. Questi saranno venduti con tastiere appositamente modificate e con contenuti locali. Produrre in India fa parte dei programmi di Sony Ericsson anche per affermare la propria posizione sul mercato globale. La compagnia prevede che la propria capacità produttiva in India raggiungerà le 10 milioni di unità nel 2009. Significativamente, in un mercato che conta già 105,4 milioni di abbonati alla rete GSM,Sony Ericsson sostiene di essere il terzo fornitore di tali telefoni per il mercato indiano. Ora, con Benq-Siemens distanziata in maniera efficace, Sony Ericsson deve battere i concorrenti LG e e Samsung se vuole conquistare il terzo posto su scala mondiale. Il successo nei mercati di paesi emergenti è stato indicato dal rivale per eccellenza Nokia come una delle ragioni per cui detiene ancora saldamente il primo posto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore