Sony fa arrabbiare il mercato

Aziende

Il piano di licenze messo a punto dalla società giapponese, è definito
?potenzialmente catastrofico? per il gigante dell’elettronica.

Una vera tempesta di critiche si sta scagliando contro Sony, in relazione al nuovo piano di licenze legato ai giochi destinati alla nuova console Playstation 3. Il programma messo a punto dalla società, prevederebbe infatti che ogni gioco sia venduto con una licenza individuale, rendendo di fatto illegale la successiva vendita o acquisto di un gioco di seconda mano. Questa politica di licenze ha scatenato la collera dei numerosi appassionati, ma anche dell’industria di settore. In pratica, secondo la logica che vorrebbe attuare Sony, sostengono i critici, ogni gioco rimarrebbe proprietà della casa giapponese. Esperti e analisti ritengono che tale iniziativa risulterà ?catastrofica? per l’azienda oltre che scandalosa per il mercato. Sony si è rifiutata di commentare l’accaduto, ricordando che le loro dichiarazioni ufficiali si riferiscono solamente all’annuncio del lancio del nuova console, previsto per il prossimo 17 novembre. La società punta a vendere sei milioni di pezzi entro il 31 marzo 2007. Ogni ulteriore commento sarà fatto a suo tempo. La Playstation 3 è la risposta Sony alla console Microsoft XBox 360, che secondo la società americana ha venduto 1.3 milioni di unità nel primo mese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore