Sony lancia la console portatile

AccessoriWorkspace

E3 03: è in arrivo la versione portatile della PlayStation.

SCEI ha annunciato, in occasione dell’E3 03, una piattaforma nuova di zecca e il sistema digitale di intrattenimento più amato del mondo si prepara a uscire dal tuo salotto e conquistare l’intero universo. Durante la conferenza stampa annuale di SCEA (tenutasi ieri, in previsione dell’E3), Ken Kutaragi, Presidente e Amministratore delegato di Sony Computer Entertainment, ha rivelato l’esistenza di PSP, la nuovissima piattaforma di intrattenimento portatile. La PSP (PlayStation Portable), il cui rilascio è previsto per la fine del 2004, è basata sull’Universal Media Disc (UMD), un nuovo disco ottico di 60 mm alloggiato in una cartuccia simile a quella del minidisco. L’UMD è stato sviluppato da Sony Group utilizzando le più avanzate tecnologie del settore e sarà impiegato su una vasta gamma di prodotti Sony, oltre alla PSP. Questa estate sarà annunciato un nuovo programma di licenza che autorizzerà editori esterni a sviluppare titoli per questa piattaforma, e i primi strumenti di sviluppo basati su PC saranno disponibili già da questo autunno. Oltre all’Universal Media Disc (che può contenere qualcosa come 1,8 Gb di dati, ossia la capacità di un disco per PS one moltiplicata per tre), PSP è alimentata da super chipset, che sfruttano le potenzialità della più recente tecnologia di semiconduttori da 90 nm. Oltre ai tradizionali poligoni, PSP utilizza anche NURBS (ossia Non-Uniform Rational B-Spline per gli addetti ai lavori) per ottenere una qualità grafica che supera alla grande quella della PlayStation. Il monitor a 4,5 pollici della PSP è un TFT LCD 480 x 272 pixel che utilizza un formato widescreen di 16:09. Il CODEC video è MPEG4 e si calcola che la PSP potrà garantire circa due ore di riproduzione in full motion ad alta risoluzione con una qualità che non avrà niente da invidiare ai DVD. PSP presenta inoltre una porta USB 2.0 che consente di connettere altri dispositivi, come la PlayStation 2 o altre PSP, e un ingresso per il Memory Stick, una sorta di equivalente dell’ingresso per Memory Card per PS one o PS2. Oltre alle ovvie funzioni di salvataggio dei dati di gioco, la periferica Memory Stick può essere utilizzata per applicazioni di rete e lo spostamento di dati in un ambiente wireless. Si tratta di un nuovissimo sistema, completamente distinto dalla PS one o PS2, un dispositivo di intrattenimento nel più vasto senso della parola. Non si hanno ancora informazioni circa il prezzo, ma SCE sta cercando di destinare la PSP al mercato di massa, quindi la convenienza sia dell’hardware che del software sarà priorità assoluta.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore