Sony potrebbe cedere anche tablet e smartphone

AziendeMarketing
Sony valuta la cessione della divisione Mobile
1 3 Non ci sono commenti

La divisione Mobile di Sony potrebbe essere ceduta. Dopo l’uscita dal mercato Pc, Sony valuta alleanze o vendita sia nel Mobile che nelle Tv

Da trimestri si ampliano le perdite di Sony e l’azienda nipponica valuta la cessione  della divisione Mobile. Dopo l’uscita dal mercato Pc, Sony valuta partnership o vendita: potrebbe così rifocalizzarsi su home entertainment dalle foto alle console fino alla Wearable Tech. Secondo indiscrezioni, il rosso che potrebbe arrivare a 1,6-1,9 miliardi di dollari nell’anno fiscale che si chiuderà a marzo, potrebbe avere un impatto anche nello scorporo del business Tv. Del resto, il CEO di Sony Kazuo Hirai al CES 2015 aveva tenuto un keynote concentrato proprio sui successi di gaming e fotografia digitale.

I prodotti Sony nel Mobile sono eccellenti, ma pochi (come era la gamma Pc): un addio al Mobile potrebbe aiutare Sony a tornare alla profittabilità, coltivando coerenza e credibilità. In questi mesi, dopo la cessione dei telefonini Nokia a Microsoft, gli spin-off sono in agenda in casa Hp e eBay (scorporo di PayPal): inoltre, in ambito smartphone, si vocifera di un interessamento di Facebook per Xiaomi e di Samsung per Blackberry. L’arena Android è molto affollata e riuscire a fare profitti, è durissima: ne sa qualcosa Samsung, che registra un calo degli utili, per la prima volta da tre anni.

Sony ha venduto 18.5 milioni di Ps4, dopo i 13.5 milioni di ottobre, superando la concorrenza. Al CES 2015 di Las Vegas, Sony ha svelato ZX2, il dispositivo che intende reinventare il walkman nell’era della musica digitale. I lettori MP3 hanno ceduto terreno agli smartphone, tuttavia Pono ed altre aziende hanno dimostrato che nell’arena delle sette note c’è spazio per chi punta sulla qualità del suono. Gli entusiasti del suono potranno apprezzare Sony Walkman ZX2, un dispositivo premium da 1000 dollari. Il case è in alluminio e le cuffie sono molto sofisticate.

Sony Smartwatch 3 ha guadagnato scocca e cinturino in acciaio, oltre allo standard a prova di acqua e polvere (IP68): dotato di display da 1,6 pollici, ha risoluzione 320 x 320 pixel, certificazione IP68, processore quad-core. SmartBand SWR10 è un braccialetto smart, frutto della collaborazione con il brand fashion ROXY. L’applicazione Lifelog consente di raccogliere i dati di tutte le attività fisiche registrate dai dispositivi indossati in un proprio account.

Sony valuta la cessione della divisione Mobile
Sony valuta la cessione della divisione Mobile (in foto: Sony Xperia Z3)
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore