Sony riparte da Playstation, SmartEyeglass e sensori d’immagine

Dispositivi mobiliMobility
Sony SmartEyeglass
1 0 Non ci sono commenti

Sony mette in pre-ordine gli Smarteyeglass, gli occhialini hi-tech per sviluppatori. Intanto il Ceo Kazuo Hirai annuncia la nuova strategia dell’azienda giapponese, rifocalizzata su console di gioco, sensori d’immagine e business dell’intrattenimento

Sony annuncia una nuova strategia, dopo anni di ingenti perdite. Il Ceo Kazuo Hirai scommette sui sensori di immagini, sulla Playstation e sul business dell’intrattenimento per tornare a crescere. La ristrutturazione sta restituendo fiducia da parte degli investitori, e il titolo ha guadagnato il 28% quest’anno, con un rialzo dell’80% rispetto all’anno passato.

Sony punta sui sensori d’immagine, quelli che equipaggiano la gamma Xperia e gli iPhone di Apple. Sony rafforza l’unità per costruire più moduli per smartphone, tablet e automobili.

L’anno scorso Sony ha ceduto i notebook Vaio e ha spostato il business delle Tv in una nuova struttura, per mettere fine alle perdite. Da ottobre video e sound saranno messi in una struttura separata.

Sony SmartEyeglass
Sony SmartEyeglass

Sony mette in vendita gli Smarteyeglass, con developer kit, ma solo per gli sviluppatori. SED-E1, un dispositivo di wearable tech, è una versione per sviluppatori disponibile da marzo. I pre-ordini sono aperti nel Regno Unito e in Germania. Ma gli Smarteyeglass saranno a scaffale per gli utenti enterprise in Italia, oltre a Spagna, Francia, Belgio, Olanda e Svezia, al prezzo di 670 euro.
Sony ha già pubblicato l’app ufficiale per SED-E1 sul Play Store, dopo le applicazioni per Facebook e Twitter. L’edizione Developer degli Smart glass con Augmented Reality sarà in vendita in dieci Paesi.

Gli smartglass di Sony pesano 77 grammi, comprendono un accelerometro, giroscopio, compass, sensori d’immagine e luminosità, foto/videocamera da 3 Megapixel e un microfono. Con gli smartglass è possibile controllare email e notifiche, fluttuanti davanti ai nostri occhi. La batteria ha un’autonomia di 2 ore e 30 minuti.

Google ha cessato la vendita dei Google Glass, e ne ha annunciato la ripartenza da zero, per un nuovo sviluppo, completamente ripensato.

Morgan Stanley stima che i device indossabili cresceranno da 6 milioni nel 2013 a 248 milioni di unità nel 2017, il doppio del previsto. Ma, secondo Gartner, il 40% della Wearable Tech venduta sarà composta da smartwatch e da device da indossare al polso.

Secondo una ricerca taragata Cisco, saliranno a 13 milioni e mezzo i dispositivi indossabili fra quattro anni.

Cosa sono gli Smart Glass? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore