Sony SRS-DZ10

Workspace

Design ricercato e accattivante per un sistema 2.1 di qualità più che
discreta, offerto però a un prezzo elevato.

Nonostante l’ampia disponibilità di sistemi audio multicanale, molti utenti continuano a preferire sistemi 2.1 per il loro Pc – più compatti e più semplici da sistemare sulla scrivania – riservando magari le soluzioni più sofisticate alla zona living. L’SRS-DZ10 di Sony è appunto uno di questi sistemi a 2 satelliti più subwoofer, uno dei più recenti e stilisticamente raffinati. Il design, certamente inusuale, è caratterizzato dal corpo cilindrico del subwoofer in alluminio spazzolato, dotato di illuminazione blu (eventualmente disattivabile) per dare un tocco ?hitech? che non guasta. Il posizionamento asimmetrico del sub rispetto alla base di sostegno ne consente la sistemazione sia in orizzontale sia in verticale, per occupare meno spazio sulla scrivania; appare chiaro, infatti, che a dispetto della classica posizione sul pavimento, questo prodotto sia destinato a stare in vista. Alla base si collegano i due satelliti, anch’essi in alluminio spazzolato, e il comando remoto dotato di due ingressi, uscita cuffie, pulsante di accensione, controllo volume, controllo dei toni bassi. Molto comodo avere la presa cuffie a portata di mano (che esclude naturalmente i satelliti), per gustarsi un film o un gioco in tarda serata senza disturbare i vicini o familiari. Il secondo ingresso può essere utilmente impiegato per collegare saltuariamente un lettore Mp3 o un dispositivo analogo. La potenza in uscita è di 37 W Rms totali (2×6 W + 25 W).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore