Sony Vaio Tap 11, Windows 8 per tutti i gusti

MobilityWorkspace
1 0 Non ci sono commenti

IN PROVA e SLIDESHOW – Sony Vaio Tap 11 è un tablet/pc disponibile in diverse configurazioni e comprende tablet e tastiera senza fili. Il tablet dispone di un sostegno per stare appoggiato su un tavolo, la tastiera funge anche da copertura magnetica a protezione del display

Windows 8 e poi l’aggiornamento Windows 8.1 hanno sparigliato le carte della proposizione di computer per la casa e l’ufficio. Sono nati form factor prima inimmaginabili che hanno affiancato la proposta dei semplici laptop e desktop. La maggior parte dei vendor propone sia ibridi – si tratta di tablet facilmente innestabili in uno slot apposito che collega il device a tastiera e porte supplementari, magari con la base della tastiera dotata di una seconda batteria -, sia tablet accessoriati con semplici tastiere che possono fungere anche da coperchio e custodia. Accade così con Surface e fa parte indubbiamente di questa seconda famiglia anche Sony Vaio Tap 11, che a tutti gli effetti è un tablet con display full hd, in abbinata con tastiera già configurata per rimanere collegata con il tablet – ma senza collegamento fisico (cavi o dock) e senza bisogno che l’utente configuri alcunché.  Sony Vaio Tap 11 è disponibile in due varianti colore (bianco e nero) a partire da 910 euro (Iva inclusa).

Il modello che proviamo arriva con Intel Pentium 3560Y a 1,20 GHz, 4 Gbyte di Ram e unità disco SSD da 128 Gbyte. Sony Vaio Tap è disponibile però anche con Cpu più importanti, da Intel Core i3 4020Y a 1,5 GHz (150 euro in più per la quarta generazione di Intel, e per la Cpu lanciata nel terzo trimestre di quest’anno) , fino a Intel Core i7 4610Y, per circa 350 euro in più. La versione intermedia con Core i5 costa 250 euro in più. E’ proprio questo il primo upgrade che suggeriamo anche a chi acquista, cioè il passaggio alla piattaforma Intel Haswell, fosse anche con la Cpu Core i3 meno importante. Se pensate di utilizzare il vostro Vaio Tap 11 come computer a tutto tondo, consigliamo altresì un disco un po’ più capiente, quello intermedio da 256 Gbyte andrà bene (per un esborso ulteriore di 200 euro).

Sony Vaio Tap 11
Sony Vaio Tap 11 con tastiera senza fili. Un tablet che, all’occorrenza può essere usato come un notebook, ma non può sostiuirlo del tutto

 

Tenete infatti conto che dei 128 Gbyte del modello base, una parte è già occupata dal sistema operativo. Chi vuole ancora più spazio sappia che in fase di configurazione avrà a disposizione anche la scelta da 512 Gbyte di storage SSD (per 400 euro in più). Non è possibile invece scegliere una quantità di Ram diversa e i 4 Gbyte di memoria disponibili sono saldati sulla scheda madre, quindi si sostituiscono solo in fabbrica. Gli upgrade minimi che abbiamo consigliato portano il prezzo di acquisto già oltre i 1.200 euro, mentre la configurazione top fa salire il prezzo fino a 1.700 euro.

Sony Vaio Tap 11, impressioni e giudizio

Ci teniamo subito a segnalare all’utente che per il prezzo della configurazione più elevata, e anche per 1.200 euro, si possono trovare ottimi laptop, nel caso proprio dello stesso vendor. Lo segnaliamo perché la proposta Vaio Tap 11 è molto originale, a nostro avviso non adatta a chi ha bisogno di uno strumento di lavoro e può permettersi solo un device, molto più adeguata invece da tenere in casa come tablet pronto all’uso su un tavolo,  che con un semplice gesto di sollevamento del guscio metallizzato è pronto per essere utilizzato anche con la comodità della tastiera. Pensiamo quindi che questa proposta sia adatta come complemento di una dotazione in che già prevede il computer, piuttosto che come suo sostituto. Ancora di più nella configurazione base.

Per quanto riguarda l’ergonomia complessiva promuoviamo la tastiera a pieni voti, discreta l’ergonomia del touchpad puntinato (ma non eccellente), da migliorare il feedback della barra alla base, con i tasto destro e sinistro dei touchpad in balancing, che è un po’ dura. La tastiera, lo ricordiamo, non è retroilluminata.
I punti di pregio della soluzione sono dati dal display da 11 pollici con risoluzione full hd e dalla fattura complessiva di questo tablet.

Sony Vaio Tap 11 dispone di una presa USB 3.0, un’uscita micro Hdmi, ovviamente la presa per l’alimentazione e, sul profilo opposto, il controllo per il volume, la presa per cuffie e microfono e il tasto di accensione. Sul profilo superiore, invece, si trova protetto da un coperchietto lo slot per le schedine microSD e viene indicato il sensore Nfc. Nella confezione si trova anche la penna digitale, attiva e alimentata a batteria (stilo AAA). Sony Vaio Tap 11 dispone di webcam con tecnologia Exmor RS e di fotocamera posteriore con sensore da 8 megapixel.

A livello prestazionale,  il nostro modello in prova, quello con la configurazione base, non ci ha pienamente soddisfatto. Non si può apprezzare la reattività che ci si aspetterebbe nel lancio delle applicazioni e anche per quanto riguarda l’autonomia la piattaforma Haswell offre molto di più (il nostro esemplare si è spento dopo circa 6 ore di utilizzo da ufficio). L’indicatore delle prestazioni di Windows, pur con il valore puramente indicativo che ha, si ferma a 5.0 su un punteggio da 1 a 10 e ovviamente la valutazione più alta è data dal disco SSD, mentre viene punito giustamente il processore.

Sony su Vaio Tap 11 offre il meglio della dotazione software possibile. Si fanno notare l’applicazione note AnyTime per gli appunti a mano libera con la penna digitale, l’integrazione di Intel AppUp, tutti i servizi Sony sia per quanto riguarda aggiornamento e ripristino, sia per la fruizione multimediale, sia per la creazione di contenuti ad hoc con Sony Vaio MovieCreator e la vita sui social network con SocialLife, è presente infine un’utile applicazione per la scansione tramite fotocamera posteriore. Sony Vaio Tap 11 arriva completo di software di protezione McAfee e di Microsoft Office in prova.

Le nostre riserve verso una scelta di questo tipo, ci teniamo a precisarlo, sono legate decisamente al sistema operativo. Microsoft spinge il mercato, proprio a partire da Surface, verso una proposta di tablet/pc convergente ora in tablet accessoriati, ora in ibridi più ricchi di interfacce, più potenti, ma anche meno portabili. Il nostro parere è che un ottimo tablet non potrà mai essere anche un ottimo laptop e che un laptop non abbia bisogno per nulla di un’interfaccia a tile come quella proposta da Microsoft.

Soprattutto siamo convinti che un form factor di questo tipo, non possa ad oggi rappresentare la soluzione unica di computing per la famiglia e per la casa ma che sia qualcosa in più. Allo stesso tempo il prezzo della proposta è abbastanza elevato. Nelle configurazioni migliori, addirittura, molto elevato. Consigliamo di gran lunga di valutare per la stessa cifra l’acquisto di un buon notebook e un semplice tablet.

Due device insomma, piuttosto di un’unica soluzione. Sony con Vaio Tap 11 cerca di fare del proprio meglio per coprire qualsiasi segmento e in questo caso riesce a offrire un device comunque molto leggero di buona fattura per qualsiasi utilizzo. Vedremo nel 2014 se questo genere di proposta è proprio ciò che il mercato richiede.

Sony Vaio Tap 11

Image 1 of 7

Sony Vaio Tap 11, unboxing

 

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore