Sony Xperia E1, Android economico a tutta… Musica!

MobilityWorkspace
1 0 Non ci sono commenti

Sony Xperia E1 è uno smartphone con display da 4 pollici e Android 4.3 disponibile a poco più di 100 euro. L’ideale per chi usa il proprio smartphone per l’attività social e soprattutto per ascoltare la musica. Ottima l’esperienza audio e il display, da migliorare la fotocamera

In un certo senso è giusto che faccia impressione: ci sono smartphone che costano 900 euro, e ce ne sono altri – smartphone a tutti gli effetti – che costano poco più di 100 euro. La forbice sembra estremamente divaricata. Sbaglierebbe chi crede che a questo prezzo si trovino solo soluzioni di vendor sconosciuti e, dal punto di vista qualitativo, scarse. Anzi. Un esempio è il modello oggetto della nostra prova: viene proposto da Sony, e in Italia è appena uscito. Si tratta di Sony Xperia E1 (118×62,4×12 mm e 120 gr di peso), uno smartphone equipaggiato con Android 4.3 (JellyBean) con il display da 4 pollici di diagonale. E’ un display TFT con risoluzione 800×480.

Siamo abituati a ben altri valori, ma è giusto anche non lasciarsi ingannare più di tanto. Pensate a quanto costa un iPhone 5c con la sua risoluzione 1136×640, anch’esso è un quattro pollici, e ora ri-considerate la risoluzione del display di Sony Xperia E1. Non vogliamo sostenere che non ci sia nessuna differenza, ma certo è ben inferiore a quella che vi aspettereste, di poco percettibile a prima vista. Altri dati di targa di Xperia E1: il processore è un Qualcom MSM8210 dual-core che lavora a 1,2 Ghz; lo smartphone è dotato di 512 Mbyte di Ram e la memoria integrata è di 4 Gbyte (all’utente ne restano solo poco più di due, appena accende lo smartphone), ma si può espandere tramite schedina microSD. E’ disponibile un’unica fotocamera con sensore da 3 Megapixel. Il comparto delle comunicazioni non prevede il supporto LTE, ma si ha a disposizione un tranquillo smartphone quadband UMTS HSPA.

Sony Xperia E1
Sony Xperia E1
Fino a qui gli unici veri limiti sono a mio avviso la memoria disponibile e la fotocamera, è vero che nel primo caso c’è sempre quella esterna, e proprio questo dato svela l’utilizzo ideale di Sony Xperia E1. Questo è uno smartphone soprattutto per chi ama rimanere in contatto con gli amici sui social network, ama la musica (che si carica senza problemi proprio sulla scheda esterna) e lo streaming. In questi casi, con una decina di app essenziali, Sony Xperia E1 è la soluzione economica ideale. Certo, non si può pensare di darlo in mano a uno smanettone, magari appassionato anche di giochi, o al professionista, che con lo smartphone decide di lavorare, leggere, consultare file. Così come è vero che la fotocamera stessa, con un sensore di base, può essere penalizzante se si dispone di questo come strumento per conservare i propri ricordi, e magari pensate di stamparli. Chiariti questi aspetti, pensiamo che Sony Xperia E1 sia una soluzione dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

Per quanto riguarda la connettività Xperia E1 è dotato comunque di ricevitore Gps (Glonass), supporta la sincronizzazione della posta con Exchange ActiveSync, è possibile utilizzarlo per fare tethering via USB, supporta Smart Connect, ovviamente lavora in WiFi (non ac) e Bluetooth 4.0. Per quanto riguarda la batteria il produttore garantisce la possibilità di conversazione ininterrotta fino a circa 9 ore e 551 ore di standby. Anche se possiamo considerarlo un modello base, Sony ha dotato anche il suo Xperia E1 della modalità Stamina in grado di prolungare sensibilmente l’autonomia, un sistema davvero efficace che abbiamo già sperimentato anche sul top Xperia Z Ultra.

Sony Xperia E1 varianti colore
Sony Xperia E1 – le quattro varianti colore

Precaricate si trovano le applicazioni di base Google, tra cui anche Chrome, Voice Search, Maps, Play Boos, Play Edicola. Inoltre Sony propone Webkit come browser Web e la propria collezione di software per gustare i contenuti multimediali e cioè Walkman, Album, Film e Sony Select. Questo è il punto centrale di questa proposta. In uno smartphone di questo tipo infatti l’esperienza audio è fondamentale e possiamo confermare che in confronto a smartphone molto più blasonati l’esperienza è solo discreta senza le cuffie, più che buona invece con gli auricolari. Infine, per il collegamento con altri dispositivi è precaricato Smart Connect. Sony Xperia E1 comprende anche il sintonizzatore radio FM. La qualità di ricezione audio è soddisfacente come anche l’apparato di ricezione. Nessun problema anche nell’utilizzo del software di riconoscimento vocale.

Il software Antutu Benchmark collocano Sony Xperia E1 dal punto di vista delle prestazioni tra Google Nexus 4 e Samsung Galaxy S2 con 12831 punti. Un buon termometro, questo risultato, sull’evoluzione prestazionale degli smartphone in una manciata di anni.

Per dovere di completezza rimandiamo alla pagina precisa di Sony, per visualizzare subito tutte le caratteristiche tecniche e le specifiche di Sony Xperia E1.

Il nostro giudizio nel complesso è positivo, e vogliamo soprattutto evidenziare il rapporto qualità prezzo davvero eccellente. Dal punto di vista ergonomico non ci sentiamo di consigliare questo smartphone a chi ha mani e dita grandi e grosse, per quanto la sensibilità del touchscreen sia soddisfacente, perché o spazio per la tastiera è quello che è. Nella nostra prova abbiamo ovviato ai piccoli refusi di digitazione servendoci del suggeritore, che è preimpostato di default e non delude. Il display di qualità è certamente un punto a favore, bene l’esperienza audio, per cui Xperia E1 rappresenta davvero una soluzione poco costosa, ma di effetto. Peccato invece per la fotocamera comunque sotto le aspettative e per l’ottica, che davvero invece corrisponde alla dotazione minima per questa fascia di prezzo. Nella confezione si trovano lo smartphone, gli auricolari tradizionali, il caricabatterie con il cavo per il collegamento Usb separabile per il collegamento diretto smartphone/pc.

 

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore