Sony Xperia M5, vicini al top e a un prezzo equilibrato

MobilitySmartphone
0 1 Non ci sono commenti

IN PROVA e SLIDESHOW – Sony Xperia M5 è uno smartphone con Android, impermeabile e con un ottimo comparto fotografico. Il prezzo sotto i 300 euro è equilibrato. Peccato il comparto della memoria flash con appena 16 Gbyte complessivi

Sony Xperia M5 fa parte della serie di nuovi smartphone portati a MWC 2016 e disponibili già nei negozi. Sony nel comparto mobile ha adottato la strategia dell’equilibrio proponendo il meglio delle proprie tecnologie e di alcune soluzioni di design a un prezzo ancora equilibrato e accessibile. A catalogo Sony Mobile propone sì smartphone di fascia alta, come quelli della serie X (in particolare il modello X Performance) e ancora lo Z5 Premium, a oltre 700 euro, ma concentra nella fascia media la maggior parte dei suoi modelli, attingendo caratteristiche di spicco a seconda della declinazione sul modello proposto. E’ proprio il caso di Xperia M5 che associa caratteristiche da vero top di gamma a soluzioni più economiche per un prezzo complessivo già inferiore o intorno ai 300 euro, a seconda degli store.

Sony Xperia M5, designe e qualità costruttiva

Sony Xperia M5 è uno smartphone equipaggiato con il sistema operativo Android – ancora nella versione 5.1 Lollipop – disponibile in tre tonalità colore, oro, nero e bianco. Dispone di un display con diagonale da 5 pollici e risoluzione da vero top di gamma, full-hd, IPS, con alcune specifiche tecnologiche mutuate dai televisori Bravia, per esempio Triluminos, per offrire colori più vividi. Il form factor è ancora quello di uno smartphone compatto (14,5×7,2×0,76 cm per 142,5 grammi di peso), utilizzabile benissimo con una sola mano; il telaio dello smartphone è in alluminio, i profili sono in acciaio, leggermente avvolgenti, ben protetti gli spigoli. Display e telaio monoblocco sono rivestiti da uno strato di vetro temperato. Sony Xperia M5 è inoltre uno smartphone impermeabile, con certificazione IP65 e IP68.

Sony Xperia M5 - il comparto protetto per nanoSIM e microSD
Sony Xperia M5 – il comparto protetto per nanoSIM e microSD

Può rimanere immerso fino a 30 minuti in acqua dolce, quindi cadere tranquillamente nel lavello della cucina, in una pozzanghera, nella vasca da bagno, oppure semplicemente prendere un bell’acquazzone e continuare a funzionare, l’utente deve solo accertarsi che la presa microUSB sia ben asciutta, prima di tornare a collegare il proprio smartphone e ovviamente comunque continuare a utilizzare tutte le precauzioni del caso. Se percorriamo i suoi profili possiamo evidenziare sul profilo destro tasto di accensione, controllo volume e tasto per scattare foto a partire da metà device verso il basso, in modo da poter immediatamente accedere alla funzione. Sul profilo sinistro in alto, invece, è posizionato lo sportello protettivo per nanoSIM e scheda di memoria.

Sony Xperia M5
Sony Xperia M5 – I tasti sono tutti nella parte inferiore del profilo, per il loro comodo utilizzo anche con una mano sola

La qualità costruttiva è evidenziata da specifici cassettini metallici da estrarre per ospitare Sim e memoria, magari non sono perfetti per l’accessibilità, ma offrono un’ottima idea della qualità costruttiva complessiva e dell’ingegnerizzazione. Sono apprezzabili inoltre il posizionamento di microfono e altoparlante, sulla base. Ovviamente è ben visibile sulla parte frontale la fotocamera da ben 13 MP con i vari sensori e sulla parte posteriore quella da ben 21,5 MP con sensore Exmor e la possibilità di videoregistrare anche in 4K con funzionalità di stabilizzazione del video e possibilità di selezionare una scena per lo scatto automatico. In questo caso aggiungiamo subito le prime specifiche tecniche, perché vedremo che il comparto fotografico è su questo smartphone di fascia media particolarmente curato.

Lo zoom ha un’escursione 5X, la messa a fuoco è automatica ma consente l’utilizzo in modalità ibrida con la fotocamera che segue il soggetto con una velocità che Sony vanta in circa 0,03 secondi, eguagliata comunque da altri modelli, anche in questa fascia di prezzo. I comparti in cui Sony si distingue sono a nostro avviso più nel sistema di elaborazione dell’immagine Bionz, nel gruppo ottico di sei elementi con apertura f2.0 e certamente nel rilievo di come la fotocamera per i selfie sia quasi equiparabile dal punto di vista qualitativo a quella posteriore.

Sony Xperia M5, le specifiche nel dettaglio

Sony Xperia M5 è dotato di cpu Helio X10 di Mediatek, su architettura Arm, la proposta esce quindi dal coro degli smartphone con Intel o Qualcomm a bordo, si tratta di un octa-core a 64 bit e frequenza di clock da 2,0 Ghz, mentre sono disponibili 3 Gbyte di Ram e 16 Gbyte di memoria flash (ma con ben 6 Gbyte occupati da Os e firmware), espandibile fino a 200 Gbyte su scheda microSD. Il comparto della connettività prevede la disponibilità ovviamente di WiFi a/b/g/n, Bluetooth 4.1, è supportato NFC e la possibilità di utilizzarlo per i pagamenti elettronici, via dispositivo mobile, è prevista la connettività Dlna. Di nostra piena soddisfazione il comparto audio, con Surround Sound 3D e Clear Audio+. E resta sempre un plus la presenza del ricevitore FM indipendentemente dalla connettività. Quasi inutile aggiungere che sugli smartphone Sony si trova precaricata l’app PlayStation, per dare continuità all’esperienza di gioco casalinga.

Sony Xperia M5
Sony Xperia M5

E’ il momento di arrivare a parlare anche della batteria, buona nella capacità, da 2600 mAh, ma ottima per l’autonomia, in gran parte grazie alla tecnologia Stamina, che conosciamo già, per cui si arriverà a poter utilizzare lo smartphone anche per due giorni. Ci teniamo però a precisare che in questo caso, a differenza che con Asus Zenfone Max, la durata di due giorni è proprio legata a Stamina, mentre nella soluzione Asus è la capacità della batteria con lo smartphone nel pieno delle funzionalità, a offrire il meglio.

Sony Xperia M5, il nostro giudizio

Sony Xperia M5 è uno smartphone che ha nella sua qualità costruttiva e nella dotazione della fotocamera i due punti di forza più importanti. L’autonomia più che buona, associata alla possibilità di resistere all’acqua, sono caratteristiche che piaceranno molto anche al pubblico femminile. A nostro avviso i comparti design, scelta dei materiali e assemblaggio complessivo meritano la promozione a pieni voti, tanto più tenendo conto della fascia di prezzo di questo smartphone, intorno ai 300 euro. La dotazione hardware riporta questo device sul pianeta terra, ed è in parte contestabile. Sono pochi 16 Gbyte di storage, con appena 10 a disposizione dell’utente, che sarà invogliato dall’ottimo comparto fotografico ad accumulare file fotografici e musica e video 4K, e pertanto costringono da subito a dotarsi di una schedina capiente; non è del tutto promosso nemmeno il processore, che è vero che consente di fare liberamente di tutto – e ottiene nei benchmark Antutu un punteggio di circa 53700, tuttavia non ci hanno soddisfatto i test OpenGl.

Sony Xperia M5
Sony Xperia M5

Molto bene il comparto fotografico, tutte le soluzioni relative a display e video, che confermano qualità dei dispositivi Sony mobile già apprezzate. L’interfaccia, personalizzata da Sony è ancora a nostro avviso da migliorare; per esempio troviamo incomprensibile il motivo per cui la tastiera Xperia non consenta l’inserimento dei numeri, come scorciatoia diretta dalle lettere, oppure la scelta di avviare il comparto relativo alle telefonate solo scorrendo e non semplicemente sfiorando l’icona.

Si tratta a volte di tipologie di utilizzo personali, ma non è sempre facile comprenderne la ratio. Invece si troverà più che a proprio agio l’utente che ha già scelto altri sistemi Sony perché anche lo smartphone proporrà strumenti e applicazioni per facilitare l’esperienza avvolgente su diversi device; per esempio PlayStation, ma anche con TV SideView, PS Video, la Lounge di Xperia.

Sony Xperia M5

Image 1 of 6

Sony Xperia M5

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore