Sophos: l’incidente a Tiger Woods nel mirino dei malware

CyberwarSicurezza

Il cyber-crime sfrutta il giallo con al centro le vicende coniugali di Tiger Woods, per infettare i Pc degli utenti

Sophos mette in guardia tutti coloro che in queste ore stanno navigando in Internet alla ricerca di rivelazioni sull’incidente che ha visto come protagonista il campione di golf Tiger Woods. Il social engineering non si perde una news, come già successo per la morte di Michael Jackson e Patrick Swayze.

La storia di Tiger Woods è stata una delle più chiacchierate dello scorso week end e le statistiche dei motori di ricerca dimostrano che molte persone hanno cercato aggiornamenti in merito su Internet. Gli hacker non perdono tempo e colgono al volo questo tipo di notizie, sfruttandole per infettare il più elevato numero di PC possibile” commenta Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos.

Nel tentativo di scoprire gli ultimi risvolti di quanto accaduto, c’è infatti il rischio di cadere nella trappola messa a punto dai cracker che hanno creato pagine Web contenenti presunte foto e video dell’incidente al fine di attirare ignari utenti e infettare i loro PC con un pericoloso malware.

Sfruttando la notizia dell’incidente e della presunta relazione tra il campione di golf e la party girl di New York Rachel Uchitel, i cybercriminali hanno sferrato l’attacco con tempismo perfetto, certi che la notizia, attualmente tra le più cliccate del Web, avrebbe portato numerosi utenti dritti nella loro trappola.

Sophos sottolinea che un Trojan maligno noto come Troj/Proxy-JN potrebbe essere installato nel PC degli utenti che visiteranno le pagine create dal cyber-crime e ciò consentirebbe ai cyber criminali di diffondere spam da tali PC all’insaputa del proprietario.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore