Sophos potenzia l’appliance di sicurezza web

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Sulla WS1000 gli utenti non possono eludere i filtri web

Per la sicurezza della navigazione web Sophos ha messo a punto una versione aggiornata della appliance WS1000. Le nuove funzionalità, disponibili come upgrade automatico gratuito per i clienti Sophos, comprendono la protezione a tutti i livelli contro i proxy anonimi (utilizzabili per bypassare i filtri sugli Url), la scansione del traffico Https e una serie di miglioramenti nella reportistica.

L’iniziativa parte dalla analisi degli esperti dei SophosLabs che individuano in media una nuova pagina web infetta ogni cinque secondi, una cifra tre volte superiore a quella registrata nel 2007. Di queste pagine, il 90% appartiene a siti leciti. A rendere più arduo il compito dei responsabili IT concorrono alcuni strumenti come i proxy anonimi. Il Proxy Reputation Service individua blog, forum e mailing list sul web che condividono siti e servizi proxy anonimi non appena diventano disponibili. Nel momento in cui viene pubblicato un nuovo sito, Sophos aggiorna immediatamente la propria blacklist dei proxy.

La scansione del traffico Https consente il controllo e il filtraggio del traffico criptato SSL garantendo che durante la comunicazione non vengano distribuiti malware o violati criteri di sicurezza. Nei motori di ricerca più utilizzati come Google, Yahoo! e MSN viene attivata la modalità di ricerca sicura, proteggendo ulteriormente le reti da eventuali infezioni e gli utenti da siti inappropriati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore