Sophos vuole rafforzarsi sul fronte della sicurezza dei dati

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Rivelato il piano per acquisire la tedesca Ultimaco, specialista in software per la prevenzione delle fughe di dati sensibili

Sophos vuole Ultimaco. Lo specialista di sicurezza è uscito allo scoperto, come vuole la legislazione tedesca, annunciando la volontà di acquisire l’omologa realtà tedesca, prima di presentare un’offerta formale. Per il momento, c’è solo una proposta preliminare (che le autorità tedesche devono approvare), in base alla quale Sophos acquisirebbe il 75% del capitale circolante di Ultimaco a 14,75 euro per aziome e il restante 25% direttamente dal fondo Investcorp Technology Partners, per un totale di 217 milioni di euro.

Il portafoglio di prodotti di Ultimaco include la linea SafeGuard, composta di oltre una dozzina di prodotti, che trattano vari aspetti della sicurezza, dalla gestione di chiavi crittografiche alla cifratura delle e-mail, fino alla protezione dei dati su dispositivi mobili. L’azienda vende anche software che consente agli operatori mobili di fornire dati ai tutori della legge per casi di terrorismo o altri reati (Lawful Interception Management).

L’operazione dovrebbe concludersi in ottobre. Ultimaco diventerà una business unit di Sophos e il brand SafeGuard dovrebbe essere mantenuto. I 310 dipendenti della casa tedesca dovrebbero restare al loro posto. Sul medio-lungo periodo, le tecnologie Ultimaco dovrebbero essere integrate nei prodotti Sophos, soprattutto nelle infrastrutture di deployment, reporting e management. Nella propria categoria di mercato, Ultimaco compete con SafeBoot (recentemente acquisita da McAfee ) e Check Point, ciascuna con una quota di mercato intorno al 20%..

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore