Soru abbandona la Freelosophy

Network

Sono i contenuti che contano, facciamoli pagare

Renato Soru è giunto alla sua personale boa e sta per virare. Lora del tutto gratis è finita. La rete deve cambiare. Non capisco, ha detto Soru, perché in internet notizie, informazioni, musica e quantaltro debbano essere free mentre le stesse cose costano, e molto, in edicola, in libreria, o in qualsiasi negozio. Al momento il modello di business più in voga è quello basato sullaccesso, ma Soru sostiene che la situazione non è destinata a durare per molto. Il futuro, ha detto, è quello dei contenuti a pagamento. Inizialmente nessuno saprà come organizzarsi, come proporli, come generare delle revenue. Si tornerà alla sperimentazione. Poi tra dieci anni, ha concluso, ci guarderemo indietro e ci sentiremo degli stupidi per avere cercato di basare i nostri modelli sulla connettività invece che sui contenuti. Parlando di Tiscali Soru ha dichiarato che entro lanno arriverà al pareggio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore