Sothebys ed eBay mano nella mano

E-commerceMarketing

Il vecchio e il nuovo si incontrano e fanno affari

Ieri i due colossi delle aste, virtuali e in carne ed ossa, hanno stretto un accordo. In sintesi eBay vuole larte di Sothebys e Sothebys vuole gli utenti di eBay. Per ottenere questo risultato Sothebys aprirà il suo sito allinterno di eBay, dal quale verranno vendute le opere darte e le rarità che hanno reso celebre il suo nome. In realtà per Sothebys questa è la seconda avventura sul web. La casa daste infatti ha già avuto un sito, attivo da due anni, con il quale ha prodotto complessivamente un fatturato nellordine dei 100 milioni di dollari. Ma probabilmente i frequentatori del sito erano gli stessi abitueé delle sedi di Sothebys, presenti in tutto il mondo, e alla società non è bastato. Grazie alla presenza in eBay invece Sothebys potrà accedere ad unutenza media, forse a digiuno darte o di storia, ma che in alcuni casi dispone dei capitali per acquistare i tesori messi allasta. Il sito di Sothebys includerà molte delle tecnologie utilizzate da eBay, agevolando la partecipazione della clientela. Dal canto suo eBay potrà finalmente avere al suo interno una sezione veramente esclusiva. Nel 1999 eBay aveva tentato di ottenere lo stesso risultato acquistando Butterfieldasta concorrente di Sothebys, ma il risultato non aveva soddisfatto i vertici di eBay. Sothebys ha dichiarato che il sito web non lederà minimamente alle aste che si tengono nelle sedi fisiche, che continueranno ad aver luogo. Siamo totalmente e assolutamente impegnati con le nostre aste live, ha dichiarato David Redden, Chairman di Sothebys. Abbiamo sale dasta in tutto il mondo, piene di oggetti e di acquirenti. Internet è un valido modo per le persone di accedere allinformazione. E come il telefono, non puoi non usarlo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore