Soul Reaver 2

Management

Riuscirà Raziel a ottenere la sua vendetta?

La fortunata serie Legacy of Kain torna con questo nuovo titolo, che vede il vampiro buono Raziel combattere per distruggere il suo creatore, e allo stesso tempo mortale nemico, Kain. La trama di Soul Reaver continua dal capitolo precedente e si aggiunge a una intricata e interessante vicenda che include terribili guerre tra gli uomini, cacce senza tregua ai vampiri e viaggi nel tempo.La storia che fa da contorno alle avventure del protagonista non la solita scusa per eliminare tutti i nemici che si incontrano, ma riesce a immergervi nella angosciosa situazione di non-vita di Raziel, e costituisce parte integrante per il susseguirsi degli scenari. Lazione di gioco intervallata da numerose scene di intermezzo, che spiegano i luoghi in cui ci si trova, oppure si soffermano in lunghi dialoghi tra i protagonisti. A molti potrebbe sembrare noioso, ma si tratta di un ottimo sistema per dare una certa profondit ai personaggi e spingere il giocatore a scoprire i nuovi misteri che pian piano vengono svelati. La visuale proposta quella in terza persona, che pu essere portata in soggettiva con un apposito tasto. In questo caso, per, sar possibile compiere solo poche azioni, come guardarsi attorno o scagliare dei dardi a distanza. Il nostro vampiro pu utilizzare diversi metodi per sbarazzarsi degli avversari oltre a calci e pugni, possibile prendere le armi che lasciano a terra le vittime, oppure richiamare la terribile Mietitrice di Anime. Questarma non altro che una spada mistica entrata a far parte del corpo e dellessenza stessa di Raziel, apparendo sotto forma di una lama luminescente lungo il braccio del suo utilizzatore. Sebbene sia molto potente, in grado di liquidare i nemici in pochi colpi, la Mietitrice assorbe le anime dei malcapitati, diventando sempre pi avida e inarrestabile. Se si supera un certo limite, indicato da una barra sullo schermo, la mistica lama inizier ad assorbire lenergia spirituale dello stesso Raziel. La grafica sicuramente di forte impatto (anche se si notano alcuni difetti tecnici), mentre gli effetti sonori riescono sempre a tenere la tensione alta. Il sistema di controllo, anche se richiede diversi tasti da utilizzare, comunque preciso e ben realizzato. Il gioco nel complesso piuttosto divertente, ma la possibilit di salvare solamente dopo ogni ora di gioco circa, molto penalizzante. Infatti, fino a quando non si raggiungono dei determinati punti di salvataggio bisogner ricominciare tutto da capo. Se invece venite uccisi dai nemici, ricomincerete dallultimo punto di controllo raggiunto, ovvero una specie di traguardo intermedio verso il luogo in cui possibile salvare la partita. Consigliato a tutti gli amanti della serie, ma anche chi non ha mai conosciuto le imprese delle terre di Nosgoth.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore