Spamming il 35% di e-mail e posta indesiderata

NetworkProvider e servizi Internet

Secondo una ricerca di Jupiter, dei 115 milioni di e-mail che saranno inviate negli USA per la fine del 2002, il 35% sara essenzialmente spamming.

Usa – Secondo una ricerca di Jupiter Research, dei 115 milioni di e-mail che saranno inviate negli USA per la fine del 2002, il 35% sara essenzialmente spamming. La ricezione di posta indesiderata rischia di rallentare anche le prestazioni degli ISP (Internet Service Provider) che da tempo hanno predisposto per i loro clienti dei filtri anti-spam. Laumento di questo fenomeno deriva anche dal fatto che tra gli utenti della rete e diffusa labitudine di avere piu indirizzi di posta elettronica con conseguente aumento dello spamming. Oltre a questi dati, Jupiter Research ha suddiviso cosi larea di destinazione dei messaggi di posta elettronica il 34% sara destinato ai rapporti personali (famiglia, amici), il 17% conterra informazioni di web marketing precedentemente richieste dallutente, l8% riguardera la sfera lavorativa, mentre il restante 6% conterra informazioni piu generiche e varie. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore