Spamming Libero di bloccare Fastweb

NetworkProvider e servizi Internet

Tutta la posta elettronica proveniente dal provider Fastweb e stata catalogata come spazzatura e pertanto non viene ricevuta da tutti gli utenti di Libero, il provider di Wind

Bologna – In questi giorni sta emergendo un gravissimo problema di spamming nel nostro Paese. Tutta la posta elettronica proveniente dal provider Fastweb e stata catalogata come spazzatura e pertanto non viene ricevuta da tutti gli utenti di Libero, il provider di Wind. Riemerge la domanda ma la posta elettronica e un diritto o no? Sarebbe spontaneo rispondere di si, per una serie molto lunga di ragioni. Ma la situazione non e cosi semplice, perche in mezzo a questo problema emerge lonnipresente fenomeno dello spamming. Quella posta spazzatura che invade da anni le nostre caselle di posta oggi si moltiplica in maniera esponenziale e non vi e modo di fermarla. Per questo si ritiene non in maniera del tutto errata che sia lecito introdurre dei filtri che impediscano il diffondersi delle junk mails. I tentativi di filtraggio non sono pero cosi efficaci come si pensa e da tempo molti provider hanno escogitato un rimedio estremo bloccare (nel gergo blacklistare) tutta la posta proveniente da un determinato provider. Cio viene fatto sulla base di diversi indizi in base ai quali si puo ritenere con un alto margine di probabilita che quel soggetto generi spam. E quello che e successo a Fastweb da parte di Libero. E risaputo che molte siano le critiche dei navigatori di tutta Italia sulla affidabilita e sulla funzionalita del servizio fornito da Fastweb e pertanto non si vuole giudicare in questa sede (ma puo essere illuminante sbirciare qualche newsgroup a tema). Cio che qui interessa, invece, e che ha creato loscuramento di tutta la posta dei clienti del taxi aereo e stata con grande probabilita la quasi inesistente politica di abuse da parte di Fastweb medesima. In poche parole sembra sia stato proprio il provider della mega velocita a non curarsi affatto di tutta quella posta spazzatura che e transitata per i suoi server. A seguito della omissione degli opportuni controlli, dunque, la risposta di un provider (forse esasperato) come Libero e stata quella di bloccare qualunque accesso alle e-mail provenienti da tutta la clientela di Fastweb. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore