Speed MI Up, al via il terzo bando per iniziare una nuova impresa

AziendeMarketingMercati e FinanzaStart UpWorkspace
Da sinistra Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca, Comune di Milano; Alberto Meomartini, Presidente del Consorzio Speed MI Up
1 0 Non ci sono commenti

Apre il terzo bando per partecipare alle selezioni di Speed MI Up. Attraverso il bando è prevista la selezione di 15 soggetti fra imprese, aspiranti imprenditori, professionisti e freelance. Il consorzio fornisce servizi come: accesso ai finanziamenti, supporto alle procedure per il brevetto, accompagnamento commerciale all’estero, ricerca di partner internazionali, servizi di innovazione e ricerca scientifica

Startup, freelance, imprenditori che vogliano realizzare un sogno, oggi apre il terzo bando per partecipare alle selezioni di Speed MI Up, il consorzio costituito dalla Camera di Commercio di Milano e dall’Università Commerciale L. Bocconi.

Il bando è aperto ad aspiranti imprenditori e società di capitali operanti da meno di 20 mesi in qualsiasi settore di attività e a freelance e professionisti under 35 e sarà attivo fino alla fine di aprile 2014. In entrambi i casi è necessario che il richiedente abbia sede nel territorio di Milano e provincia o sia disposto a spostare la sede legale in provincia di Milano. Per aiutare i candidati nella stesura del business plan, Speed MI Up mette a loro disposizione, previa registrazione, un videocorso online di 12 ore.

Per poter inviare la propria proposta i candidati dovranno caricare sul sito di Speed MI Up, un videopitch (3 minuti al massimo), il business plan e la descrizione del team proponente, curriculum vitae dei partecipanti inclusi. Fra i criteri di valutazione, avranno infatti maggior peso l’esperienza e la preparazione del team o del soggetto, la competitività del business model, la scalabilità e la capacità del progetto di creare anche occupazione indotta.

Da sinistra Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca, Comune di Milano; Alberto Meomartini, Presidente del Consorzio Speed MI Up
Da sinistra Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca, Comune di Milano; Alberto Meomartini, Presidente del Consorzio Speed MI Up

Attraverso il bando di Speed MI Up, che viene aperto due volte l’anno, è prevista la selezione di 15 soggetti fra imprese, aspiranti imprenditori, professionisti e freelance. Gli obiettivi vengono perseguiti attraverso l’offerta di servizi e di spazi di lavoro comuni messi a disposizione a costo agevolato, per un periodo massimo di 2 anni.
Il bando è promosso nel quadro dell’Accordo di Collaborazione per la promozione dell’occupazione e dell’imprenditorialità sottoscritto nel 2012 da Camera di Commercio di Milano e Comune di Milano per favorire la nascita di nuove imprese nel territorio milanese, stimolare il lavoro autonomo e l’auto-occupazione.

Per realizzare la propria idea, le startup e i freelance hanno a disposizione una serie di attività di formazione e mentoring organizzate dall’Università Bocconi con la Camera di Commercio. L’attività di tutoraggio è sia individuale – erogata attraverso la piattaforma di Cooperative Social Networking e gli incontri periodici – sia collettiva, strutturata in lezioni vere e proprie e in momenti di incontro interattivi che danno ampio spazio al confronto e al brainstorming (denominati Mindshaker Meeting).

Startup e freelance ricevono servizi a valore aggiunto, quali: consulenza legale da parte della Faculty Bocconi, servizio stage e placement dal Career Service Bocconi, accesso alla piattaforma di Cooperative Social Networking, disponibilità di una delle più grandi biblioteche europee di economia e management e di banche dati online, iniziative di networking one-to-one e collettive (chiamate SpeedLunch) per incontrare gli investitori, servizi di segreteria virtuale e tool informatici come la connessione a Internet a banda larga.
Il Consorzio, attraverso le aziende speciali della Camera di commercio di Milano (in particolare Formaper, Promos e Innovhub), permette di sostenere anche la fase di sviluppo del progetto di startup e freelance, con servizi come: accesso ai finanziamenti, supporto alle procedure per il brevetto, accompagnamento commerciale all’estero, ricerca di partner internazionali, servizi di innovazione e ricerca scientifica.

“La finalità del Consorzio è incoraggiare e facilitare la nascita di startup innovative, sostenere lo sviluppo professionale di giovani lavoratori autonomi e rafforzare l’integrazione tra mondo delle imprese e freelance. L’impegno dei suoi promotori è ingente e concreto, caratterizzando Speed MI Up come officina di impresa che forma realmente imprenditori. Questo obiettivo viene perseguito in modo deciso nel programma; un’attività globale di tutoring e formazione di alto livello che include servizi tecnologici innovativi, accesso a strumenti finanziari, servizi allo sviluppo”, dichiara Alberto Meomartini, presidente del consorzio Speed MI Up.

Scopri come scegliere il  giusto cloud provider (ip)

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore