Spin-off Austria, finanziamenti per legare le aziende al territorio

Autorità e normativeAziendeFinanziamentiTassazione

L’Austria vuole rafforzare la propria posizione in ambito europeo e lancia il programma Spin-off Austria che consiste in un finanziamento ai ricercatori, fino a 500 mila euro, a sostegno di riconversioni dei risultati delle ricerche in specifiche idee imprenditoriali

L’Austria sta facendo di tutto per attirare risorse e ricercatori presso di sé e lo fa conferendo un’indennità fiscale a chi si trasferirà in Austria che consiste in un credito d’imposta del 30%, limitato a un periodo di cinque anni che copre i redditi nazionali e stranieri provenienti da un lavoro scientifico.

L’Austria vuole rafforzare ancora la propria posizione in ambito europeo e lo fa lanciando un programma globale intitolato Spin-off Austria, che consiste in un finanziamento destinato ai ricercatori, fornendo fino a 500 mila euro a sostegno di riconversioni dei risultati delle loro ricerche in specifiche idee imprenditoriali. Non solo però risorse finanziarie, gli spin-off beneficiano di un programma di mentoring che prevede l’accesso a sessioni di coaching e istruzione aggiuntiva a disposizione dei fondatori. Questo programma ha come obiettivo quello di facilitare la fondazione di spin-off e, allo stesso tempo, legare gli imprenditori al territorio austriaco. Austria, centro di ricerca

“Grazie all’iniziativa “Spin-off Austria“, l’Austria ribadisce ancora una volta di essere una location dinamica e innovativa, attuando ulteriori iniziative per facilitare gli spin-off universitari. Il programma è un segnale per i ricercatori di tutti i settori che l’Austria ricompensa e sostiene la loro performance” afferma René Siegl, Managing Director di ABA-Invest in Austria. “Insieme all’indennità fiscale per il trasferimento, in particolare gli scienziati stranieri possono trarre vantaggio dalle condizioni ideali per convertire le proprie esperienze di ricerca in successi aziendali”.

L’indennità fiscale per gli scienziati rende l’Austria una location accattivante per i ricercatori. Gli scienziati che arrivano in Austria dall’estero per attività di ricerca possono usufruire di privilegi fiscali. L’indennità fiscale per i chi si trasferisce in Austria comporta un credito d’imposta del 30% limitato a un periodo di cinque anni e copre i redditi nazionali e stranieri provenienti da un lavoro scientifico. Il tasso forfettario del 30% mira a compensare le spese aggiuntive derivanti dal trasferimento in Austria e gli eventuali svantaggi fiscali. L’indennità fiscale dovrebbe compensare le differenze nei livelli dei prezzi, i costi di trasferimento in Austria, il mantenimento di due abitazioni, i costi di viaggio, le tasse per i corsi di lingua e consentire ai loro figli di frequentare scuole private.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore