Spotify Codes, condividete gente, condividete!

MarketingMobile OsMobilityNetworkProvider e servizi InternetSocial media

Con Spotify Codes si catturano gli ArtWork degli artisti come fossero foto (arricchiti con un codice particolare) e si condividono al volo i loro brani con gli amici

Sembra conclusa l’era in cui per ascoltare la musica, senza limiti, si doveva per forza sfruttare risorse pirata, o comunque mettere in atto pratiche ai limiti del consentito… Ricordate Napster prima maniera?

Oggi è quasi più difficile rifugiarsi nei servizi illegali piuttosto che non soddisfare i propri bisogni con uno dei tanti servizi. Tra questi Spotify ha il vantaggio di essere disponibile per qualsiasi piattaforma, e di proporsi anche con tariffe “famiglia” intelligenti, per cui conviene abituare anche figli e parenti a utilizzarlo, piuttosto che non lasciare fare…

Che poi finisce che tornano le cattive abitudini. L’annuncio odierno è però particolarmente interessante perché con l’introduzione di Spotify Codes gli utenti possono condividere qualsiasi brano, album, artista e le proprie o altrui playlist, nello stesso modo in cui scatterebbero una fotografia.
Il sistema di Spotify Codes prevede la scansione del codice dal telefono di un amico per seguire la sua playlist, oppure si può condividere il profilo personale Spotify sui social e ancora fare uno screenshot e importare un codice condiviso dell’artista preferito per ascoltare l’ultima uscita.

Spotify Codes - L'ArtWork modificato con il codice di condivisione
Spotify Codes – L’ArtWork modificato con il codice di condivisione

Utilizzare Spotify Codes è facilissimo e il servizio è già attivo (noi lo abbiamo provato su iOs). Chi vuole condividere un brano o un autore non deve fare altro che portarlo in evidenza e poi fare clic sui tre puntini in alto a destra, a quel punto l’icona del brano/autore (artwork) cambia e in basso presenta il logo di Spotify con un simbolo.

Ecco è possibile anche salvare l’artwork con il codice nel proprio rullino di foto per condividerlo quando sarà il caso o ricordarlo al volo quando si incontra un amico. A sua volta all’amico basterà fare clic dall’homepage sul simbolo Ricerca (Lente di ingrandimento) e poi da lì in alto a destra sull’icona della fotocamera per puntare il proprio smartphone su un codice spotify e catturarlo fotografandolo, oppure si può semplicemente selezionarlo dalle foto.

Potete utilizzare questo sistema anche nel caso in cui troviate l’ArtWork con il codice in giro, su una pubblicità o ovunque sia, così come il sistema ovviamente funziona anche se salvate voi un ArtWork con il codice e poi lo andate a ripescare all’occorrenza. Inutile dire che il sistema funziona solo tra chi utilizza Spotify.

QUIZUn po’ di storia… Ma che telefono è? Vi ricordate come si telefonava una volta? Mettetevi alla prova, rispondete al nostro quiz.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore