Spotligh, altro che Desktop search

Workspace

Va in onda il Macworld Expo con dati di mercato e novità anche da Microsoft, destinate al Mac Office. Intanto Apple sfida Google

Le novità che giungono da San Francisco, dove è in corso il Macworld Expo, sono numerose. Iniziamo da Microsoft, che afferma di non essere preoccupata da iWork. Il colosso di Redmond infatti ha in serbo diversi tool su Office 2004 per Mac: una nuova release di Msn Messenger per Mac, l’update di Entourage 2004, caratterizzato da un supporto ottimizzato per Exchange server, un servizio online di risorse e link, e una utility (.Pst import) per trasferire i dati da Outlook 2001 in ambiente Macintosh. Ma dopo le novità Microsoft per Mac, ritorniamo a Apple. Si chiama Spotlight e ha tutta l’intenzione di mettere in ombra Google desktop, e tool analoghi: la ricerca dei file (multimediali, mp3, Pdf, documenti, email, allegati eccetera) nel mondo Mac verrà presto affidata a un software che opererà nel cuore del sistema operativo. Sarà così preciso e puntuale perché nascerà integrato con la quarta versione di Os X, nome in codice Tiger. Arriverà prima di Longhorn: Tiger è infatti previsto entro la metà di quest’anno, e Spotlight sarà solo una delle 200 novità del nuovo sistema operativo di Apple (inclusa iChat per video chat). Infine i dati di mercato del mondo Apple: il fatturato della Mela segna 3,49 miliardi di dollari, con un incremento sensibile rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente a 2 miliardi di dollari, e superiore alle previsioni. La crescita risulta evidente dando uno sguardo agli utili, a quota 295 milioni (ovvero 70 centesimi per azione), contro i precedenti 17 centesimi per azione. Le vendite di Mac, trainate dall’effetto iPod, hanno registrano un aumento del 26%, fermandosi a quota 1.046.000 unità vendute. Le vendite di iPod nell’ultimo trimestre sono inoltre in ascesa: con 4,5 milioni di pezzi contro i 733.000 iPod dell’anno scorso. Il 7% delle vendite di iPod sono da attribuire a Hp, che con Apple ha firmato un accordo commerciale. L’ottimismo quindi regna sovrano al Macworld, e le novità ne danno conferma per le previsioni future.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore