Sprint acquisisce il resto di Clearwire per oltre 2 miliardi di dollari

AcquisizioniAziendeMarketing
Sprint e T-Mobile USA, merger da 31 miliardi di dollari

L’operatore mobile Sprint spende 2,2 miliardi di dollari per aggiudicarsi Clearwire. Lo spettro non utilizzato da Clearwire è da solo valutato da 6 a 9 miliardi di dollari. Uno spettro con grande futuro nell’era Mobile

Sprint compra il resto di Clearwire per 2,2 miliardi di dollari, dopo che ad inizio anno si era aggiudicata una quota di Eagle River Holdings. Al prezzo di 2.97 dollari per azione. Softbank ha approvato il rialzo dell’offerta. Sprint è stata acquisita da Softbank per 20 miliardi di dollari. E con questa nuova mossa, Sprint punta a migliorare il network e a gestire l’incremento del traffico nell’era Mobile, dominata da smartphone e tablet. Sprint sta pagando un premium del 128% sul prezzo di Clearwire nel giorno antecedente alla transizione Sprint-Softbank, confermata ad ottobre scorso.

La giapponese SoftBank negli ultimi cinque anni ha sofferto un calo del 27% a causa del crollo delle vendite dei dispositivi. Grazie all’acquisizione Sprint potrà godere di una rete 4G (LTE) più veloce, ma anche puntare sull’M&A, aggiudicandosi Clearwire, per competere con Verizon Wireless  e AT&T.

Forte delle ultime acquisizioni (prima Sprint, poi Clearwire), l’operatore telefonico SoftBank vuole espandersi negli USA per diventare un operatore globale. Lo spettro non utilizzato da Clearwire è da solo valutato da 6 a 9 miliardi di dollari. Questo spettro può essere adoperato per telefonia wireless e servizi Internet. Sprint vorrebbe chiudere l’affare con Clearwire per metà 2013.

Sprint compra Clearwire @ shutterstock
Sprint compra Clearwire
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore