Spyware, chi è costui?

Sicurezza

Secondo una ricerca condotta da McAfee, la maggior parte degli utenti non sa
riconoscere lo spyware.

Un dato inquietante. E’ quanto emerge dalla ricerca effettuata da McAfee SiteAdvisor: il 97% degli intervistati non è in grado di riconoscere i download pericolosi. Che si tratti di spyware, adware o altri tipi di software indesiderato, questi signori non hanno saputo riconoscerli nel corso del test, lasciando che il loro computer si infettasse. Nonostante la stampa abbia diffusamente parlato di spyware, appena il 3% sugli oltre 14 mila partecipanti, ha ricevuto un punteggio perfetto. I risultati della prova hanno evidenziato che il 65% di loro sarebbe stato infettato da spyware o adware più volte, in base alle scelte effettuate. Per la maggior parte degli utenti è sufficiente il nome di un inserzionista nazionale, una grafica semplice e lineare, per essere tratti in inganno. Anche i più smaliziati, afferma McAfee SiteAdvisor, possono entrare in contatto con un sito pericoloso nell’arco di un mese di ricerca e navigazione sul Web. ??Non importa quanto ben informato o perspicace tu sia, non puoi basarti solo sul tuo istinto??. Giudicare la sicurezza di un sito semplicemente guardandolo, non è certo semplice, ma è proprio questo il problema, perché i siti pericolosi sono spesso creati in modo accattivante.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore