Stanca alle banche ridurre i costi delle transazioni connessi a sviluppo del commercio elettronico e delle-government

E-commerceMarketing

Stanca Governo, P.A. e banche unite per una forte spintanellammodernamento del Paese

Governo, pubblica amministrazione e sistema bancario uniti nella nuova sfida dellammodernamento tecnologico del paese e nel portare linnovazione nella dimensione quotidiana di cittadini ed imprese. A premere ulteriormente sullacceleratore di una consolidata cooperazione tra apparati è stato Lucio Stanca, ministro per lInnovazione e le Tecnologie, nellintervento in Banca dItalia al convegno su I servizi digitali, organizzato dalla CIPA-Convenzione Interbancaria per i Problemi dellAutomazione. Tanto è stato reso noto in un Comunicato a cura dellUfficio Stampa del Ministro per lInnovazione e le Tecnologie. Le banche, per la loro funzione istituzionale e per la costante attenzione alle potenzialità fornite, hanno fatto molto per modernizzare il sistema dei pagamenti e avvicinarlo alle esigenza dei cittadini, ha riconosciuto il ministro, ricordando poi che il Governo è fortemente impegnato a realizzare un programma di modernizzazione del Paese mediante lutilizzo diffuso delle nuove tecnologie digitali, sia nel pubblico che nel privato, favorendo la competitivita e sviluppando un modello di Società dellInformazione che migliori la qualità della vita e prevenga da esclusioni di qualsiasi natura. In questa direzione si inserisce la proficua collaborazione tra Governo, Banca dItalia e sistema bancario. Il Ministro ha pure posto lesigenza di ridurre i costi delle transazioni dei cittadini connessi allo sviluppo del commercio elettronico e delle-Government, favorendo anche la diffusione negli uffici pubblici degli strumenti di pagamento come carte di credito o bancomat in quanto, ha concluso il ministro, un sistema di pagamenti realmente al servizio del cittadino sarà in prospettiva quello in cui dal portale di ogni ente pubblico sarà possibile accedere univocamente al Sistema Pubblico di Connettività e alla Rete Nazionale Interbancaria attraverso luso di standard di cooperazione comuni ai due sistemi. STUDIOCELENTANO.IT

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore