Stanca i soldi sono lultima cosa; rileva il cambiamento!

Management

Un convegno, un progetto e tanti propositi, ma la digitalizzazione della P.A. appare ancora una chimera.

Il 14 ed il 15 aprile si è tenuto a Caserta presso il Palazzo Reale un importante Convegno dal titolo La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, Obiettivo di Governo. Il Convegno ha costituito un primo incontro di presentazione di un progetto di formazione rivolto allAlta Dirigenza statale sui temi dellInformation Communication Technology. Il progetto è concreta attuazione del Programma di Governo per lo sviluppo della società dellInformazione. È correlato, precisamente, alla prima delle tre direttrici strategiche individuate dal Programma la trasformazione della Pubblica Amministrazione tramite le tecnologie dell Informazione e della Comunicazione. Il progetto è stato sviluppato dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, su richiesta del Dipartimento della Funzione Pubblica e del Dipartimento per lInnovazione e le Tecnologie. Il Convegno ha visto la partecipazione, oltre che delle maggiori autorità locali e di autorevoli studiosi, sia del Ministro per la Funzione Pubblica Luigi Mazzella, che ha aperto i lavori, che del Ministro per lInnovazione e le Tecnologie Lucio Stanca, che ha chiuso i lavori. In una stupenda cornice quale il Palazzo Reale di Caserta si è svolto un importante Convegno che ha coinvolto diversi Dirigenti di prima fascia dellAmministrazione Statale e che ha costituito solo la fase iniziale di tutta una serie di impegni di almeno 10 giorni tra conferenze generali, tavole rotonde tematiche, laboratori e case study che avranno un unico comune denominatore il cambiamento ed il progresso della P.A. alla luce delle nuove tecnologie. Tra gli interventi di maggiore rilevanza si ricorda quello del Ministro per la Funzione Pubblica Luigi Mazzella il quale ha ricordato, che non si possono conseguire senza linformatica obiettivi di qualità nei servizi ed è necessario, quindi, promuovere un connubio tra conoscenza informatica e conoscenza amministrativa. Interessante anche lintervento del capo dellUfficio legislativo del MIT avv. Enrico De Giovanni che ha ricordato lilluminante Direttiva in materia del Ministro per lInnovazione e le Tecnologie Lucio Stanca avente per oggetto Le linee guida in materia di digitalizzazione dellAmministrazione datata 20 dicembre 2002 e pubblicata sulla G.U. n. 52 del 4 marzo 2003. Ma indubbiamente il momento topico del Convegno è stato lintervento del Ministro Stanca che dopo essersi compiaciuto per il rispetto di un impegno preso il 4 febbraio alla 1^ Conferenza dellAlta Dirigenza dello Stato hasottolineato che il fattore più potente di un processo di trasformazione è la tecnologia, mentre il più critico è la risorsa umana tra cui rientrano naturalmente i Dirigenti dello Stato. Sempre secondo il Ministro le vecchie applicazioni informatiche rendevano automatico lesistente, oggi invece la Rete ci consente di trasformare lesistente. In altri paesi come la Francia questo passaggio della P.A, in Rete con la possibilità di ottenere servizi on line da parte sia di cittadini che di imprese viene visto giustamente come una svolta storica. Ma esiste una coscienza in tal senso dei nostri attuali Dirigenti? Daltronde è bello sentir parlare il Ministro per lInnovazione, ma spesso si ha la sensazione di assistere alla prospettazione di un quadro troppo utopico e davvero poco aderente alla realtà. La conferma la si ha quando lo stesso Stanca a conclusione del proprio discorso sostiene che i soldi sono lultima cosa, perché ciò che rileva è la capacità di gestire il cambiamento. Ebbene il Ministro, per quanto senza portafoglio, sa benissimo che un qualsiasi progetto o programma governativo non passa senza ladeguata copertura finanziaria, il tutto nel rispetto di quel sano detto partenopeo (siamo del resto a Caserta) che senza denari non si cantano Messe. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore