Stanca: Innovazione e Ricerca fondamentali e complementari

Workspace

Il Ministro Stanca ha affermato che la ricerca produce conoscenze e nuove tecnologie, ma è l’innovazione che le porta al mercato

MILANO. Il Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca intervenendo ad un incontro dell’Alub, l’associazione dei laureati romani dell’Università’ Bocconi, ha sostenuto che innovazione e ricerca sono legate da un rapporto strettissimo. Ma non è pensabile focalizzarsi solo sulla ricerca che, come dice la Commissione UE, la possono fare in pochi e, comunque, ha tempi lunghi, e trascurare l’innovazione che, invece, può e deve essere praticata da tutti per aumentare la competitività del Sistema Paese. Nella ricerca, ha proseguito il Ministro, l’Italia è il paese dove la quota maggiore è pubblica (il 52%, contro il 37% della Francia, il 32% della Germania e il 28% della Gran Bretagna), mentre quella privata è concentrata nelle grandi imprese e solo il 5,4% delle piccole e medie aziende svolge tale attività. Inoltre Stanca ha sottolineato che “la ricerca produce conoscenze e nuove tecnologie, ma è l’innovazione che le porta al mercato e, quindi, se non si innova non si sta sul mercato. La sfida culturale, pertanto, è quella di comprendere il valore dell’innovazione”. Inoltre, secondo il Ministro, “in una economia di servizi ad alto contenuto informatico, come è la nostra, le tecnologie dell’informazione e comunicazione (ICT) sono fondamentali non solo per ridurre i costi, ma anche come risorsa per trasformare l’impresa, portarla verso un nuovo modello, renderla davvero competitiva, nei processi chiave (dalla progettazione alla gestione avanzata, dalla distribuzione alla logistica fino al marketing ed al commercio elettronico)”. Infine Stanca ha ricordato che il Governo ha promosso una politica di agevolazione finanziarie rivolte direttamente alle imprese per aumentare la loro capacità innovativa con misure per ben 764 milioni di euro. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore