Stop alle bollette gonfiate e alle truffe 899

NetworkProvider e servizi Internet

899, 144 e numeri a sovrapprezzo hanno le ore contate: dal primo ottobre scatta il blocco dell’AgCom. Deciso per fine giugno, è slittato a ottobre per intervento del Tar.

Ma ora ci siamo: l’odioso fenomeno delle bollette gonfiate, sta per tramontare.

Il giro d’affari dei numeri delle truffe Tlc secondo il Codacons, è pari “a circa 200 milioni di euro annui e coinvolge circa un milione di utenti“.

Gli utenti saranno più tutelati contro i numeri pericolosi come 144, 166, 482, 483, 484 e 899: vengono disabilitati di default. Solo chi non vorrà proteggersi dalla bolletta blindata anti-truffe, potrà scegliere l’opzione di disabilitare il blocco

Le bollette gonfiate, arrivate a ignari utenti con cifre da infarto da decina di migliaia di euro, hanno le ore contate. Il giro d’affari dei numeri delle truffe Tlc secondo il Codacons, è pari “a circa 200 milioni di euro annui e coinvolge circa un milione di utenti“.

Sarebbero dovute essere al centro della prima class action italiana, ma poi il Governo ha salvato in extremis Telecom, facendo slittare la class action a gennaio. E’ riuscita, quindi, a intervenire prima l ‘Authority Tlc, anche se il suo blocco, previsto per fine giugno, è stato rimandato al primo ottobre, per via di un intervento del Tar.

Ma ora ci siamo: dopo anni di denunce da parte degli utenti e delle associazioni consumatori, da domani scatta il blocco dell’AgCom.

Gli utenti saranno più tutelati contro i numeri pericolosi come 144, 166, 482, 483, 484 e 899: vengono disabilitati di default. Solo se non vorranno proteggersi, dovranno scegliere l’opzione di disabilitare il blocco.

Inoltre gli utenti di telefonia fissa e mobile potranno richiedere al proprio gestore, di attivare gratuitamente un servizio di avviso telefonico per traffico anomalo al superamento di certe soglie di spesa: oltre 300 euro (per i privati) o 500 euro (per l’utenza business).

Infine, per arginare le truffe e semplificare la vita degli utenti Tlc, arriva anche il codice identificativo del reclamo, utile in occasione di contatti per ottenere aggiornamenti sulla pratica in corso e sul suo espletamento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore