Stop alle modifiche della Legge Urbani

NetworkProvider e servizi Internet

Torna il carcere: la modifica agli emendamenti non intende più cancellare il reato penale per chi condivide musica e film. Solo riduzioni di pena in vista

L’iter di modifica della Legge

Urbani avrebbe una nuova svolta nel penale. Dopo le proposte di modifiche alla Legge in Parlamento, si torna indietro. Salterebbe la depenalizzazione del P2p; la Legge Urbani potrebbe infatti soltanto ritoccare al ribasso la durata delle pene per gli utenti di P2p. Le modifiche alla Legge Urbani potrebbero solo limitarsi a una riduzione delle pene, lasciando inalterato l’impianto della Legge che tante proteste ha suscitato fin dall’inizio sia in Parlamento che in Rete.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore