Storage: chi sale e chi scende

Workspace

Emc, Hp, Ibm, Symantec, Network appliance… Un mercato che cambia in base
alle dinamiche del software

Nel software per lo storage il mercato è guidato da Emc , ma Ibm guadagna rapidamente terreno e nel comparto hardware precede Emc. Sono le strane e alterne vicende dello storage cui fanno da testimone le ricerche di Idc.

Emc guida per market share e fatturato il mercato mondiale del software per lo storage, ma Ibm, che occupa il terzo posto cresce anno su anno a un ritmo sorprendente. A metà anno 2006 la quota di mercato di Emc è del 26%, ma è in declino rispetto al 30% del secondo trimestre del 2005. Ibm ha guadagnato 2,5 punti percentuali rispetto allo scorso anno, con un crescita del 35 % e ora occupa uno share del 12.5 %. Stretta nel mezzo, Symantec si tiene stretto il secondo posto con il 19 %.

Il fenomeno emergente è Network Appliance, fedele alleato Oem di Ibm, che è cresciuta di un sorprendente 57 % in fatturato e ora ha una fetta del 9 % del mercato globale che si è ingrandito nel suo complesso di quasi il 9%. A completare il gruppetto dei top five ci sono Hp e Ca con quote attorno al 6 %

La crescita del software è chiaramente legata a quella dell’acquisto e dell’installazione di hardware di storage. Il rapporto trimestrale di metà anno sui sistemi a disco di Idc rileva una crescita continua nel fatturato dei sistemi a disco esterni di Ibm che cresce da sei trimestri consecutivi, lasciandosi alle spalle Emc. La crescita di Ibm riguarda in particolare la regione Emea. In Ibm si attribuisce questo successo, per la parte hardware, all’introduzione dei sistemi Ds 8000 e alla linea N 7000, che testimonia la stretta partnership Oem con Network Appliance. A corredo arriva il successo del software di virtualizzazione San Volume Controller, ora alla versione 4.1.

Ma tornando al mercato nostrano, dove spesso conta il volume delle aziende medie e piccole, l’arricchimento del portfolio prodotti di Ibm riguarda i modelli Ds 4000 di storage e in particolare il Ds 4200 proposto nella versione Express. I punti di forza del sistema Ds 4200 Express sono: interfaccia Fibre Channel a 4 Gbps ad alte prestazioni; fino a 56 Tb di capacità fisica di storage con dischi Sata; capacità di espansione dal livello workgroup al livello aziendale; supporto per sistemi operativi aperti eterogenei.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore