Storage condiviso con BladeCenter S

CloudServer

Con il suo nuovo prodotto di blade computing Ibm vuol portare l’alta capacità di storage in casa delle Pmi

Secondo il portavoce ufficiale Ibm, il nuovo BladeCenter S, che sarà disponibile nel corso del mese, potrà aiutare a ridurre fino all’80% i 25-45 server utilizzati da una tipica azienda di medie dimensioni. Un’affermazione che spiega bene strategia d’offerta e caratteristiche prestazionali del nuovo prodotto che fa di questa edizione di blade computing la risposta ideale per le Pmi, grazie alla possibilità di condividere le informazioni senza soluzione di continuità tra tutti i server blade, in un unico sistema, per migliorare utilizzo e affidabilità e ridurre i costi.

Il concetto tecnologico di Big Blue è quello di proporre una soluzione che oltre a consentire uno storage condiviso, capace di abbattere i costi del 30-40%, include funzionalità innovative come BladeCenter Start Now Advisor e BladeCenter Service Advisor. La prima è una soluzione che, grazie a un setup guidato, permette di installare lo chassis di BladeCenter S nel giro di 30 minuti, mentre la seconda è una funzione automatica di “chiamata a casa”, che avverte Ibm o il fornitore di assistenza autorizzato del cliente di qualsiasi problema. BladeCenter S parte da 2.599 dollari e comprende alimentatori, ventole, guide per rack e un’unità combo Dvd/Cd.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore