Storage Ibm, soluzioni Ds per le Pmi

CloudServer

Sulla strada del passaggio da Das a San su Ip. Anche versioni Express

Quanto allo storage, le Pmi si trovano a dover affrontare spesso gli stessi problemi delle grandi imprese perché devono gestire ugualmente grandi quantità di dati ? documenti con molteplici caratteristiche, e-mail illimitate, file audio e video, nuove applicazioni con molti dati ? e devono adeguarsi continuamente alle nuove normative che si presentano E’ un disk array entry-level dotato di software di gestione integrato adatto a realtà aziendali medio piccole il più recente componente della serie System Storage Ds3000 di Ibm. Il Ds3300 introduce l’iScsi in questa famiglia di unità di storage su disco. Con questa interfaccia, la tecnologia Sas sul backend e il software di gestione Storage Manager, Ibm ha inteso rendere immediato il passaggio dalle configurazioni direct attached storage (Das) a una San su Ip. Il sistema è ideato per rispondere alle esigenze di consolidamento di una vasta gamma di utenti ed è un’alternativa più semplice alla San su Fibre Channel .

Il Ds3300 può essere condiviso tra applicazioni, server, anche in ubicazioni remote per una maggiore efficienza nell’ambiente informatico di una azienda. Il Ds3300 utilizza hard disk di tipo Sas (Serial Attached Scsi) di nuova tecnologia e tramite l’unità di espansione IBM System Storage EXP3000 può crescere fino a 14.4 terabyte di capacità con configurazioni fino a 48 hard disk drive.

Alla stessa gamma di prodotto appartengono anche due nuovi modelli Express basati invece sul Ds3400, che è stata qualificata come Microsoft Simple San Solution . Le soluzioni Express Ds3400 comprendono anche switch SAN16B-2 di derivazione Brocade e Host Bus Adapter (HBA) Emulex a 4 Gbps . Per rendere la procedura di installazione e di gestione di una San meno complicata possibile, Ibm sta lavorando con Emulex per fornire il software EZPilot in grado di configurare i vari componenti del Ds3400 Express Kit e supportare le piccole e medie imprese nel passaggio alla fase successiva della gestione dello storage.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore