Strategie Intel all’Idf

ComponentiWorkspace

Paul Otellini, ceo Intel, illustra all’Intel Developer Forum, le linee
strategiche che guideranno l’azienda nei prossimi anni.

San Francisco ospita anche quest’anno l’Intel Developer Forum, giunto alla sua decima edizione. Nel corso della manifestazione, Paul Otellini, ceo della società, ha illustrato le strategie che Intel intende perseguire. In particolare ha posto l’accento sui nuovi micropocessori quad-core, che dovrebbero essere in vendita da novembre per pc e server del segmento high volume; sul processo di produzione a 45 nm e sul prototipo di chip basato su scala teratop. Secondo Otellini, ??I progressi ottenuti nella tecnologia del silicio sono destinati a offrire nuovi livelli di prestazioni in un’era di efficienza energetica nel computing?. ?Il settore attraversa una delle svolte più radicali degli ultimi decenni ? ha dichiarato – aprendo le porte a una nuova era in cui le prestazioni e l’efficienza energetica sono fattori strategici in tutti i segmenti di mercato e in tutti gli aspetti del computing. La soluzione inizia con il transistor e si estende ai livelli di chip e piattaforma?. Con la microarchitettura Core, ha aggiunto, si è definito un nuovo standard per il settore e con il prodotto di punta Core2 Duo sono state vendute 5 milioni di unità in meno di due mesi. La tecnologia a 45 nm di nuova generazione entrerà presumibilmente in produzione nella seconda metà del 2007. E’ già stata avviata la fase di sviluppo dei primi 15 prodotti, ha svelato Otellini, destinati a desktop, notebook e sistemi enterprise. Entro il 2008, ha proseguito il ceo, verrà presentata una nuova microarchitettura a 45 nm, dal nome in codice di Nehalem, che verrà seguita da un’altra a 32 nm entro il 2010. ??Entro la fine del decennio offriremo un aumento del 300% del rapporto prestazioni/watt rispetto agli attuali processori – ha annunciato – Grazie a questi livelli migliorati di potenza e prestazioni, gli sviluppatori e i produttori saranno in grado di realizzare sistemi con funzionalità finora inimmaginabili?. Sempre sull’onda delle innovazioni tecnologiche, necessarie per mantenere il ruolo da protagonista sul mercato, Intel punterà molto anche sulla tecnologia mobile, che offre interessanti opportunità di crescita. La nuova piattaforma, per ora conosciuta come Santa Rosa, dovrebbe essere disponibile nel 2007.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore