Su App Store è sfida aperta fra Apple e Spotify

Autorità e normativeNormativa
Fimi: Un consumatore su cinque è abbonato a servizi in streaming
0 1 Non ci sono commenti

Spotify accusa Apple di aver escluso l’update della sua applicazione per iOS, per favorire Apple Music, il servizio di streaming dell’azienda di Cupertino, ma Apple rifiuta questa ricostruzione: le regole sono identiche per tutti

La sfida nello streaming musicale è sempre più agguerrita. Spotify  accusa Apple di aver escluso l’update della sua applicazione per iOS, per favorire Apple Music, il servizio di streaming dell’azienda di Cupertino, ma Apple rifiuta questa ricostruzione: le regole sono identiche per tutti.

Adesso Apple e l’app europea sono ai ferri corti. La sfida è sbarcata negli uffici legali e le due aziende sono giunte alle carte bollate. Da un report di Recode emerge che Apple è accusata di limitare ed intralciare la concorrenza, non accettando l’aggiornamento della nuova versione dell’app di Spotify per iPhone. La lettera è stata spedita lo scorso 26 giugno dal consulente legale di Spotify, Horacio Gutierrez, al suo omologo di Apple, Bruce Sewell: la piattaforma di streaming denuncia che Apple “sta causando un grave danno a Spotify e ai suoi clienti“. Invece l’azienda guidata dal Ceo Tim Cook parla di regole uguali per tutte: il rifiuto sarebbe da addebitare alle “regole per il modello di business” e al mancato utilizzo, da parte di Spotify, del sistema di fatturazione di Apple per acquisire clienti e vendere abbonamenti.

Su App Store è sfida aperta fra Apple e Spotify
Su App Store è sfida aperta fra Apple e Spotify

L’avvocato Gutierrez addita “le leggi sulla concorrenza sia negli USA sia nella UE”: il dirigente denuncia che “il comportamento di Apple di escludere o comprimere la competitività di Spotify su iOS, vista come rivale del proprio servizio Apple Music, va nella direzione di una condotta anticoncorrenziale“. “Non possiamo stare a guardare mentre Apple utilizza i processi di approvazione degli App Store come un’arma per danneggiare i concorrenti“, conclude il legale.

Tuttavia Bruce Sewell ribalta tutte le accuse: “Troviamo pretestuoso che chiediate l’esenzione dalle regole che applichiamo a tutti gli sviluppatori e facciate ricorso pubblicamente a indiscrezioni e mezze verità sui nostro servizio“.

Spotify vanta 100 milioni di utenti attivi, di cui il 30% a pagamento. Apple Music conta 15 milioni di utenti, di cui 13 milioni pagani. L’app svedese è attiva in 59 mercati, Apple opera in 100 Paesi. Il mercato dello streaming è affollato, con YouTube di Googe (Alphabet), Pandora, Tidal di Jay-Z e presto Amazon con un’app standalone nell’arena.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore