Su Internet il Palazzo del Quirinale

Marketing

Laffascinante storia artistica della residenza del Capo dello Stato, ritornata di recente alla sua bellezza originale. Notizie e informazioni sulla Festa della Repubblica del 2 giugno e sulle visite domenicali

Tra i tanti meriti dellattuale presidente della Repubblica, non secondaria la capacit di Carlo Azeglio Ciampi di parlare (bene e con lautorit che spetta al primo cittadino di un Paese moderno) a braccio in qualsiasi occasione su qualsiasi argomento, senza dire cose banali o di circostanza e soprattutto senza ricorrere a quei tristissimi foglietti di appunti che hanno purtroppo caratterizzato intere generazioni di uomini politici italiani del passato. Altri punti a favore del personaggio – che gi aveva caratterizzato positivamente dal punto di vista culturale la sua gestione del Governatorato della Banca dItalia – appunto la valorizzazione di tutto quello che ha a che fare con limmenso patrimonio artistico (senza per dimenticare al momento giusto anche il know how tecnologico) del nostro Paese. Uno degli ultimi step di questo positivo processo di riscoperta culturale del Made in Italy la reintroduzione della Festa della Repubblica e la nuova valorizzazione del Quirinale, inteso non solamente come massima rappresentazione fisico-logistica dello Stato e come residenza presidenziale ufficiale ma anche e soprattutto – ovviamente nei giorni in cui questo possibile – come luogo darte e cultura. Non pi quindi un palazzo giallino (che poi non era neanche il suo colore originale) arroccato su un colle e inaccessibile alla maggior parte delle persone, come i castelli cari a Franz Kafka. Che il Quirinale sia stato, prima del 1948, una reggia dei Papi e poi dei Savoia, questo lo sanno (quasi) tutti. Ma che il primo nucleo della costruzione, poi ampliata e abbellita nel corso dei secoli, risalisse al 1583 – quando Gregorio XIII incaric larchitetto Mascarino di costruire una villa per brevi soggiorni estivi su quel colle cos ameno – lo sanno in pochi. Cos sono in pochi a sapere che allinterno del Quirinale c una chiesa di palazzo (la Cappella Paolina di Carlo Maderno) identica per dimensioni alla pi famosa Cappella Sistina di San Pietro. Per fare conoscere sia tutta la storia artistica del Palazzo del Quirinale sia le attuali attivit culturali della residenza del Capo dello Stato, stato creato un sito Internet, davvero ben fatto e completo da tutti e due i punti di vista www.quirinale.it. Per chi non avr la possibilit di entrare il 2 giugno nei giardini presidenziali (lunica occasione dellanno in cui permesso laccesso al pubblico) e per chi non pu visitare di domenica il piano nobile della costruzione, c questa visita virtuale, caratterizzata da ricchezza di dettagli e di informazioni storiche. Unoperazione da elogiare e da ripetere quanto prima anche con gli altri palazzi che contano a livello di storia delle istituzioni repubblicane.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore