Sugli ActiveX, Internet Explorer volta pagina

NetworkProvider e servizi Internet

Microsoft si difende nella disputa contro Eolas, cambiando la gestione dei controlli ActiveX

La modifica in Internet Explorer interesserà tutti gli utenti dei sistemi Microsoft Windows 2000, XP, e Windows Server 2003 e verràintegrata in Internet Explorer 7 e Windows Vista. La modifica in esame, in gergo tecnico workaround, riguarda la gestione dei controlli ActiveX e viene sollecitata dal contenzioso che oppone Microsoft a Eolas. Al centro de contenzioso c’è un’accusa di violazione di brevetto. Microsoft, sostenuta dal consorzio W3C, si dichiara innocente e considera invalido il brevetto a causa di “prove di anteriorità”. Ma, in attesa del pronunciamento del tribunale distrettuale sulla validità o meno del brevetto, detenuto da Eolas, Microsoft volta pagina sui controlli ActiveX e Applet Java. Quando un utente visita un sito Web con controllo ActiveX, dovrà d’ora in poi confermare l’attivazione con un clic.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore