Sugli utili di Microsoft pesa l’acquisizione di Nokia

AziendeMarketing
La nuvola e il Mobile spingono la trimestrale di Microsoft
1 0 2 commenti

L’acquisizione dell’azienda finlandese pesa sui profitti di Microsoft in calo del 7%. Ma il fatturato di Microsoft supera le attese. E il break even di Nokia è atteso in due anni

I licenziamenti di 18 mila dipendenti, di cui 12.500 appartenenti all’unità di Nokia, acquistano un senso alla luce della trimestrale di Microsoft. L’acquisizione dell’azienda finlandese pesa sui profitti di Microsoft in calo del 7%. Ma il break even di Nokia è atteso in due anni, per il 2016. Acquisita per 7.2 miliardi di dollari, Nokia ha portato in dote 2 miliardi di fatturato, ma anche perdite operative per 692 milioni di dollari.

Il fatturato di Microsoft è salito del 17% a 23.38 miliardi di dollari, oltre le attese. I profitti si attestano a 4.61 miliardi di dollari, pari a 55 centesimi per azione, contro i 4.96 miliardi di dollari, o 59 centesimi per azione.

Gli smartphone Nokia Lumia hanno catturato solo il 4% del mercato smartphone, deludendo le ambizioni di Microsoft. I Lumia venduti nelle nove settimane dall’acquisizione sono 5.8 milioni contro i 35.2 milioni di iPhone dell’ultima trimestrale di Apple. FBR Capital Markets definisce Nokia la “nuvola nera” su Microsoft.

La trimestrale di Microsoft
La trimestrale di Microsoft

Il Ceo Satya Nadella ha promesso che Bing diventerà profittabile per il 2016. Il software enterprise ha raddoppiato i ricavi: merito delle versioni basate sul Web di Office (aumento di un milione di abbonati a Office 365) e del servizio cloud per le appliazioni in hosting di Microsoft Azure. I prodotti del cloud commerciale sono a quota 4.4 miliardi di dollari, in crescita del 147%. Il business dei server, grazie ad Azure, è cresciuto del 16%.

Capitolo Windows: il fatturato OEM è salito del 3%. Microsoft ha dichiarato che i ricavi da Windows OEM Pro sono aumentati dell’11%, mentre il fatturato da Windows OEM non-Pro è in declino del 9%.

Microsoft vede segnali di ripresa nel mercato Pc, che nel trimestre ha ridotto il calo all’1.7%.

Xbox ha messo a segno un balzo del 14% a 104 milioni di dollari.

Microsoft scommette sull’assistente vocale Cortana, frutto del lavoro del team di Bing, e valuta se realizzare una versione dell’assistente vocale per iOS ed Android, oltre che per Windows Phone. Il business di Bing è salito del 40%.

Nadella ha tagliato progetti senza futuro: non ci sarà una versione mini deòl tablet Microsoft Surface, non verranno sviluppati programmi Tv originali per Xbox. Il Ceo Nadella ha rifocalizzato Microsoft su piattaforme, produttività ed interoperabilità.

Il titolo di Microsoft ha guadagnato l’1.1% negli scambi after hours, toccando i 45.33 dollari, il valore più alto in 14 anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore