Sul lavoro l’instant messaging soppianta il telefono

Workspace

Ai lavoratori piace il multitasking su computer, senza la distrazione di un telefonata

Più veloce di un’email, ma distrae meno di una telefonata: sul lavoro l’instant messaging soppianta il telefono e la posta elettronica. Lo aferma una ricerca, pubblicata sul Journal of Computer Mediated Communication, condotta dall’Università statale dell’Ohio e da quella della California, che ha studiato 912 dipendenti con un orario superiore alle 30 ore settimanali.

L’instant messaging non è un mezzo di comunicazione in aggiunta al telefono e alla posta elettronica, tale da aumentare le interruzioni di lavoro, ma la messaggistica istantanea sostituisce altri mezzi (dalla telefonata alla conversazione, fino all’email) che troppo spesso distraggono e interrompono il lavoro.

Ai lavoratori piace il multitasking su computer, senza altre distrazioni. L’Im è utile e non perditempo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore