Sun alimenta il dibattito sull’open source di Java

Management

Apre oggi a San Francisco l’edizione 2004 di JavaOne, un interessante appuntamento sugli sviluppi futuri di Java.

Un acceso dibattito sull’open source di Java si preannuncia questa settimana. Nell’ambito dell’incontro mondiale JavaOne, il colosso del software, Sun Microsystem ha messo all’ordine del giorno la discussione dei suoi programmi su questo argomento. Tra coloro che interverranno ci saranno James Gosling, il padre di Java e responsabile, presso Sun del gruppo di sviluppo della piattaforma. E Lawrence Lessig, professore presso la Standford University. Il punto cruciale della discussione è il desiderio di molti che Java adotti nuovi modelli di sviluppo. Gli interventi dovranno sbrogliare una complicata matassa che vede posizioni ed esigenze diverse, sia sul fronte della tecnologia, sia su quello delle azioni legali. Secondo Tim Jennings, analista di Butler Group, l’evoluzione dell’ecosistema di Java andrà oltre l’ecosistema di Sun, sia a livello di desktop sia a livello di sistemi aziendali. Di parere opposto Chris Ingle, analista Idc, che vede per Java molte opportunità. Il dibattito, quindi è aperto. Non resta che attenderne le conclusioni per cercare di tracciare le prossime linee guida di Java.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore