Sun definisce Microsoft "terrorista di brevetti"

Workspace

Microsoft avverte che possiede dei brevetti registrati e che ogni mossa per
infrangerli porterà a un’azione legale

GLI SFORZI DI Microsoft per far pressione alla comunità Linux usando l’arma dei brevetti è una forma di “terrorismo” secondo un responsabile di Sun. James Eagleton, product manager di Sun, ha dichiarato che la tattica recente di Microsoft va contro lo spirito di innovazione che anima lo sviluppo del software. Sun stessa ha avuto a che fare con Redmond per questioni di brevetti verso la metà del 2004. Eagleton sostiene che i metodi attualmente utilizzati da Microsoft sono una sorta di “terrorismo” che utilizza come arma le minacce di azioni legali sui brevetti. Il manager ha dichiarato che si tratta di una guerra fredda basata sulla staticità: Microsoft avverte che possiede dei brevetti registrati e che ogni mossa per infrangerli porterà a un’azione legale. Parlando con ZD Net, Eagleton ha detto che nessuno, specialmente nella comunità degli sviluppatori di sistemi operativi, vuole che rimangano simili dubbi sospesi sul loro operato, e in particolar modo sugli utenti. Nessuno vuole una situazione dove è costretto a pensare che se usa software open source Microsoft potrebbe decidere di attaccarlo. Ha dichiarato che una delle cose fatte da Sun con OpenSolaris, per esempio, è stata di mettere a disposizione standard aperti, approvati dal modello di licenza open-source che garantisce l’indennità agli utenti. Altre informazioni le trovate qui(http://www.zdnetasia.com/news/software/0,39044164,62029321,00.htm).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore