Sun e Microsoft insieme

Aziende

I nuovi passi congiunti si avviano verso l’interoperabilità tra i rispettivi prodotti

Al compimento del primo anno di partnership Sun e Microsoft si focalizzano sulle esigenze dei principali clienti e systems integrator come Accenture, American Express, EDS, General Motors e Nec. Il Chairman e CEO di Sun Microsystems Scott McNealy e il CEO di Microsoft Steve Ballmer hanno annunciato una serie di iniziative mirate a migliorare l’interoperabilità tra i rispettivi prodotti, in particolare lo sviluppo di nuove specifiche che permetteranno di effettuare il single sign-on (SSO) via Web tra sistemi che utilizzano le architetture Web service di Liberty Alliance e WS-*. Le due società hanno sviluppato e pubblicato congiuntamente due draft di specifiche inerenti il protocollo Web Single Sign-On Metadata Exchange (Web SSO MEX) e il Web Single Sign-On Interoperability Profile (Web SSO Interop Profile). Queste nuove specifiche consentono di effettuare login in SSO via Web tra più domini di sicurezza che utilizzano Liberty ID-FF e WS-Federation. Nell’ambito dell’impegno delle due società verso il perfezionamento dell’interoperabilità tra le rispettive linee di prodotti, Microsoft e Sun hanno anche reso nota l’intenzione di supportare le nuove specifiche all’interno delle rispettive offerte inclusi Microsoft Windows Server e Sun Java Enterprise System. I draft delle nuove specifiche sono disponibili sul sito Web di Microsoft all’indirizzo: http://msdn.microsoft .com/webservices/understanding/specs/default.aspx?pull=/library/en-us/dnglobspec/html/wssecurspecindex.asp e sul sito Web di Sun all’indirizzo: http://developers.sun.com/techtopics/identity/interop/index.html : chiunque può consultarli e inviare i propri commenti. Inoltre le due società sono impegnate a sviluppare WS-Management, una specifica di Web service stilata congiuntamente da Microsoft, Intel, Sun e altri per definire un unico protocollo capace di soddisfare le necessità di gestione di dispositivi hardware, sistemi operativi e applicazioni. Sun implementerà WS-Management all’interno di Solaris 10, integrerà appositi service processor nei propri server Sun Fire basati su x64 e nei tool software di gestione Sun N1 per fornire la piena interoperabilità tra Solaris e Windows in termini di systems management. Sun ha inoltre creato un’implementazione di WS-Management in linguaggio Java che intende rilasciare alla comunità open source sul sito www.java.net . WS-Management è anche un componente base della Microsoft Dynamic Systems Initiative e farà parte di Windows Server 2003 a partire dalla R2. Microsoft e Sun intendono rispondere alle esigenze dei clienti per la tecnologia a 64 bit. Le linee di server Sun Fire x64 e la gamma Sun Java Workstation hanno conseguito il “Designed for Windows logo“, hanno superato i severi test di compatibilità definiti da Microsoft e sono elencati all’interno di Windows Catalog. Sun e Microsoft hanno inoltre firmato un accordo che fornisce a Sun supporto di secondo livello per Windows sui sistemi Sun. Infine Sun ha acquisito la licenza relativa al Remote Desktop Protocol di Microsoft, e intende implementarlo nel prossimo futuro sulla propria linea di ultra-thin client Sun Ray. Ciò significa che gli utilizzatori di Sun Ray potranno accedere a Windows Terminal Services su Windows Server 2003. Windows Terminal Services consente di accedere da remoto a Microsoft Windows su Windows Server 2003 da un’ampia varietà di dispositivi client, inclusi quelli non basati su Windows.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore