Sun, Fujitsu e Siemens alleati per battere Hp e Ibm

Aziende

Il sistema Apl, frutto della collaborazione delle tre società, raddoppierà la velocità di elaborazione. Fino al 2006 continueranno ad
essere prodotti gli attuali sistemi.

Apl, acronimo di Advanced Product Line, è il frutto della collaborazione tra Fujitsu, Sun e Siemens con cui tenteranno di battere la concorrenza di Ibm, alleata di Hp. “Vogliamo primeggiare in tutti i segmenti del mercato” ha dichiarato Scott McNealy, presidente di Sun Microsystems, in occasione dell’annuncio fatto nel suo quartier generale di Menlo Park, in California. McNealy ha spiegato che le società hanno unito i loro sforzi per essere competitive sul mercato globale. Il loro obiettivo è sviluppare assieme una nuova generazione di computer basati sul software Sun Solaris e sui chip Sparc. Si prevede che i primi frutti della collaborazione compariranno sul mercato non prima della metà del 2006. I sistemi dovrebbero avere una velocità operativa due volte superiore a quella dei modelli attualmente in vendita. Apl, una volta lanciato sul mercato nella sua completezza operativa, manderà in pensione i prodotti Sun Fire e Primepower. Durante la fase di transizione, questi sistemi saranno comunque implementati e i chip dell’attuale generazione UltraSparc III e UltraSparc iV continueranno ad essere prodotti e migliorati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore