Sun Microsystems conferma la capillare diffusione e l’efficace sicurezza della piattaforma Java

Management

250 milioni di telefoni cellulari, 650 milioni di desktop, 500 milioni
di sim e smart card, e 100 milioni di altri dispositivi in tutto il
mondo si basano su tecnologia Java

La tecnologia Java, afferma Sun, è oggi alla base di carte di identità digitali, telefoni cellulari, stampanti, Webcam, sistemi telematici per auto, desktop, attrezzature medicali, server, propulsori a getto, controlli di navigazione del Mars Rover della NASA e di molti altri oggetti. La tecnologia Java è impiegata anche nei deployment di smart card per l’identificazione digitale decisi recentemente dalla NASA (National Aeronautic and Science Administration) e dal governo thailandese. Si tratta di due progetti che fanno seguito al deciso impulso che la tecnologia Java sta vivendo nel settore della telefonia cellulare grazie alle iniziative di più di 77 operatori di tutto il mondo tra i quali ATT Wireless, China Mobile, China Unicom, Cingular Wireless, NTT DoCoMo, Orange, T-Mobile, Vodafone e molti altri. Come dichiara la compagnia, la tecnologia Java si trova in più di un miliardo e mezzo di installazioni, con un tasso di crescita del 25% da giugno 2002. Nel mercato dei Mobile Data Services, nuovi contenuti hanno dato vita a reti 2.5G e 3G in tutto il mondo, gli operatori si sono standardizzati sulle tecnologie Java per utilizzare servizi dati mediante telefoni cellulari, e le SIM per GSM sono state adottate per autenticare gli accessi a reti e applicazioni basate su SIM. Le smart card basate su tecnologia Java sono state scelte anche da molte aziende ed enti pubblici per implementare soluzioni di verifica delle identità. Nel tradizionale mercato informatico, la crescita di desktop alternativi e della richiesta di tecnologia Java da parte degli utenti ha condotto al perfezionamento di molti nuovi accordi di licenza, mentre l’espansione dei Web service Java sta promuovendo l’adozione della piattaforma Java dalle infrastrutture server fino i sistemi di front-end. Presentato nel giugno 2003, il portale Web java.com è la principale destinazione di mercato per l’ecosistema della tecnologia Java. Dal giorno della sua inaugurazione, il portale ha registrato oltre 30 milioni di download di contenuti proponendo le più recenti applicazioni mobili Java a oltre 7 milioni di visitatori mensili. Il portale java.com fornisce contenuti Java a operatori wireless e content provider di tutto il mondo come Sorrent! e Sony, ed è un canale che permette agli sviluppatori di accedere al mercato degli operatori mobili e a milioni di utenti finali di tutto il mondo. Con 250 milioni di dispositivi wireless abilitati alla tecnologia Java prodotti da 31 aziende e installati su più di 75 reti carrier, e mezzo miliardo di deployment di Java Card per la verifica dell’identità digitale all’interno di telefoni cellulari e ambienti basati su smart card, la tecnologia Java prosegue la sua crescita quale principale piattaforma per contenuti destinati a servizi dati mobili. Le tecnologie Java offrono a carrier e fornitori di contenuti un ambiente completo e sicuro per l’erogazione di servizi dati mobili attraverso cui è possibile proporre applicazioni e servizi con un maggior ritorno unitario medio (ARPU). Questo mercato ha sperimentato una recente esplosione di nuovi servizi e applicazioni wireless che ha fatto leva sulle tecnologie Java per dispositivi mobili 2.5G e 3G. Anche le aziende stanno iniziando a estendere le loro infrastrutture al personale mobile e ai clienti per conseguire efficienza operativa e ulteriori opportunità di fatturato. Dalla protezione dell’infrastruttura dei trasporti all’erogazione efficiente di servizi pubblici, la risposta è l’autenticazione sicura dell’identità individuale. La tecnologia per l’identificazione digitale Java Card è una delle migliori soluzioni per l’autenticazione multi-factor sicura per garantire in maniera riservata l’identità di una persona.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore