Sun oltre la frontiera del Raid con un’appliance di storage

CloudServer

Una serie di unità di storage all-in-one realizzate internamente sul file system Zfs. Interessanti per i mercati consumer e small office

Nuove appliance dedicate allo storage di Sun Microsystems possono trovare impiego sia in piccoli sistemi sia in grandi data center. La nuova gamma da rack 7000 è disponibile in tagli di capacità di 2 Tb, 44 Tb e 288 Tb e utilizza il file system open source Zfs.

L’annuncio segna secondo gli esperti una novità per il taglio consumer e small business dei prodotti che prevedono insieme all’hardware una dotazione di software single purpose ( Fish Works).

Frutto di uno sviluppo interno di due anni l’appliance ,che portava il nome in codice di Amber Road, è la prima di una nuova linea unificata di storage che intende servire diverse fasce di mercato.

Secondo le dichiarazioni di John Fowler, vice president per i sistemi di Sun, si tratta della prima appliance storage mai prodotta da Sun. Essa utilizza una combinazione di Open Solaris, tecnologie flash e hard disk con un’estrema velocità di installazione e facilità di manutenzione.

L’uso del file system Zfs permette di eliminare l’uso di array di tipo Raid e di software per il controllo dei volumi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore