Sun spinge StarOffice nelle scuole britanniche

Management

Lasciare Microsoft porta un risparmio di 48 milioni di sterline, sostiene la compagnia

In Gran Bretagna, negli ultimi tre mesi, oltre 400 scuole hanno registrato una licenza gratuita per StarOffice e Sun Microsystems sostiene che se ogni scuola passasse da Microsoft Office a StarOffice risparmierebbe 48 milioni di sterline. Circa un terzo di quelle che hanno sottoscritto la licenza hanno anche deciso di cambiare software più generale al. Sun calcola che le scuole che in Gran Bretagna utilizzano attualmente la suite StarOffice raggiungano l1-2%, e suggerisce che la giusta spinta potrebbe portare la cifra al 20% nei prossimi 18 mesi. Largomento costi è decisivo perché le scuole non hanno necessità di aggiornare software a hardware allultima versione ha detto David Stephenson, direttore delle attività di sviluppo di Sun in unintervista di vnunet.com. Non abbiamo intenzione di dominare il mondo. Stiamo cercando invece di promuovere una possibilità di scelta. Il feedback proveniente dagli enti scolastici nella sezione dowload del sito di StarOffice indica un risparmio medio per scuola di 2.000 sterline, che diventano 48 milioni calcolando tutto il paese, secondo Sun. Una delle istituzioni scolastiche ad aver adottato StarOffice per la maggior parte delle sue macchine è la Sandwich Technology School, nel Kent. Dominic Stevenson, direttore dellICT della scuola, ha detto Le capacità acquisite con Microsoft Office sono facilmente trasferibili su StarOffice e siamo già stati in grado di riallocare oltre 40.000 sterline delle nostre risorse, con questo passaggio. Il costo delle licenze scolastiche di Microsoft Office varia dalle 34 alle 80 sterline per computer, ma Stephen Uden, a capo del gruppo per le relazioni con le scuole di Microsoft, risponde che il costo non è lunica questione cui le scuole sono interessate. Accogliamo favorevolmente il fatto che le scuole abbino possibilità di scelta, ma non è detto che lopzione più economica sia la migliore continua Uden. Noi comunque offriamo sconti sostanziali per le scuole che superano l80%. Lanno scorso Microsoft è stata sotto il tiro del deputato Bob Blizzard e delle scuole nel collegio del Suffolk, a causa della sua politica sulle licenze scolastiche. Blizzard lamentava il fatto che le scuole con un grande numero di PC non potessero accedere agli sconti di cui usufruiscono normalmente le scuole superiori e le università. Il Ministero dellIstruzione britannico non ha voluto rilasciare commenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore