Superare gli ostacoli

Sistemi OperativiWorkspace

Reti connettere fra di loro macchine con differenti versioni di Windows

Quella di mescolare Windows 2000 e altre versioni di Windows in una piccola rete aziendale o casalinga pu essere unesperienza particolarmente frustrante, che spesso porta a seri problemi di navigazione e di condivisione delle risorse. Questa operazione sembra facile, ma pi si prova e pi appare difficile. Il fatto che spesso i computer Windows sembrano degli stranieri in metropolitana non conoscono nessuno, quindi non fanno conversazione. Per fare in modo che una rete mista Windows sia in grado di dialogare, necessario esaminare i protocolli di rete che Windows usa per comunicare. Microsoft in parte responsabile di questa situazione, dal momento che in corrispondenza di ogni nuova versione del sistema operativo ha apportato qualche modifica alla configurazione di rete di default e ai pannelli di controllo. Per esempio, il protocollo di default per Windows cambiato negli anni, passando dal NetBeui al Tcp/Ip. Windows 95 e le prime versioni di Windows Nt Workstation potrebbero utilizzare ancora il protocollo NetBeui, cos come i computer con Windows 98 o Windows Me che sono stati aggiornati da Windows 95 (poich mantengono il protocollo NetBeui installato in origine). Quando si cerca di far dialogare tra loro diversi computer Windows, lidea di installare ovunque il protocollo NetBeui particolarmente allettante, visto che in genere consente il funzionamento della rete, ma non certamente la migliore. Infatti, da Windows 98 in poi, Microsoft ha incominciato ad abbandonare il NetBeui per usare come default il protocollo Tcp/Ip. Il protocollo NetBeui si pu installare su Windows 2000 e Windows Xp, ma cos facendo ci si ritrover a dover usare due protocolli di rete quando ne viene richiesto soltanto uno, dal momento che comunque necessario installare il Tcp/Ip per laccesso a Internet. Le versioni di Windows basate sul Dos (95/98/Me) non sono inoltre in grado di gestire bene la presenza di molteplici protocolli; di conseguenza si possono creare alcuni problemi di navigazione. Per esempio, in caso di malfunzionamenti in piccole reti aziendali o casalinghe che usano Windows 2000 Professional con altre versioni client di Windows, in una configurazione workgroup, opportuno rimuovere il protocollo NetBeui – se necessario, aggiungerlo successivamente – e concentrarsi sul tentativo di far funzionare il Tcp/Ip. Per prima cosa, tutti i computer devono appartenere allo stesso gruppo di lavoro. In Windows 2000 e in Windows Xp, aprire il Panello di controllo, selezionare Sistema e quindi Nome computer. Nelle altre versioni di Windows, aprire la applet Rete nel Pannello di controllo e cliccare su Identificazione in modo da impostare il nome del gruppo di lavoro (si veda limmagine relativa). Per Windows 95/98/Me/Nt, devono essere installati i moduli Client per reti Microsoft e Condivisione File e Stampanti. Per installarli (se non sono gi disponibili), usare il pannello Configurazione della applet Rete. Su Windows 95/98/Me, sotto Propriet di Condivisione File e Stampanti, deve essere selezionata almeno una delle opzioni. Infine, in Windows 95/98/Me, lAccesso Primario dovrebbe essere impostato su Client per reti Microsoft. Se non vengono effettuate queste operazioni, i computer non saranno visualizzati nella finestra di navigazione di Risorse di Rete, anche se il protocollo Tcp/Ip risulta configurato correttamente. In breve, il Tcp/Ip permette ai computer della rete di vedersi reciprocamente, mentre linterfaccia Netbios consente loro di scoprire i reciproci nomi (cosa che rappresenta il requisito chiave per la navigazione nella rete e la condivisione delle risorse). Tra le altre cose, alcuni raccomandano di usare il protocollo NetBeui unicamente per le reti home e usare il Tcp/Ip sulle connessioni dialup a Internet. La teoria alla base di questo consiglio che la sicurezza verrebbe aumentata grazie alla separazione dei protocolli; gli intrusi potrebbero raggiungere soltanto linterfaccia Tcp/Ip senza potersi spingere pi in l, dal momento che il Tcp/Ip non viene eseguito sulla rete interna. Anche se ci potrebbe risultare utile, questa non una misura di sicurezza del tutto efficace – soprattutto adesso che la maggior parte delle reti home vuole condividere laccesso a Internet. Una rete unicamente Tcp/Ip si pu rendere altrettanto sicura disattivando Client per reti Microsoft e Condivisione File e Stampanti nelle propriet della connessione. Si dovrebbe anche valutare luso di un firewall personale (oltre ovviamente a una protezione antivirus) su ciascun computer della rete che si dovr connettere a Internet. In ogni caso, dal momento che i firewall personali sono progettati per interagire con il protocollo Tcp/Ip, meglio disattivarli o non installarli fino a quando il Tcp/Ip non sia stato configurato correttamente e la navigazione in rete risulti perfettamente funzionante. Il modo pi semplice per ottenere una corretta configurazione Tcp/Ip consiste nel permettere a Windows di farlo automaticamente. Per default, Windows 2000 Professional installa il protocollo Tcp/Ip e si auto-attiva come client Dhcp (Dynamic Host Configuration Protocol). Non ci sono problemi se il sistema Windows 2000 si trova in una rete con un server Dhcp, dal momento che la configurazione di rete viene automatizzata. Il Pc Windows 2000 pu trovare un server Dhcp quando collegato a una rete aziendale, oppure se si usa un router, un gateway Internet, o un software proxy come Ics (Internet Connection Sharing) che connette a Internet la vostra rete. In questo caso, potete lasciare Windows 2000 (e Windows Xp) sui suoi valori di default e configurare il protocollo Tcp/Ip su Windows 95/98/Me/Nt. Aprire la applet Rete nel Pannello di controllo, fare clic su Configurazione, evidenziare lelemento Tcp/Ip relativo alla propria scheda di rete e fare clic su Propriet, in modo da visualizzare la finestra Propriet Tcp/Ip, quindi selezionare Ottieni un indirizzo Ip automaticamente. In corrispondenza della finestra Avanzate, impostare il Tcp/Ip quale protocollo di default e verificare che Netbios risulti attivato nella finestra Netbios. La fase finale consiste nella creazione degli account utente su Windows 2000 (e su ogni Pc che esegue Nt o Xp) per tutti coloro che desiderano accedere alle risorse condivise su questi sistemi basati su Nt (fig. 2). Quando gli utenti attivano il proprio Pc Windows e fanno il login con un account utente e una password riconosciuti da un sistema basato su Nt, potranno navigare nella rete e connettersi alle risorse condivise. In alternativa, possibile attivare laccount Guest sui sistemi basati su Nt, anche se ci introduce un punto debole nella sicurezza che preferibile evitare. Unaltra cosa da tenere presente il fatto che opportuno limitare a un massimo di dodici caratteri i nomi delle cartelle condivise su Windows 2000, altrimenti i sistemi Windows 98 (e precedenti) non saranno in grado di vederle! Esistono comunque alcune eccezioni. In primo luogo, se la rete include dei client Windows Nt o Windows 95 e non c nessun server Dhcp, non si potr usare lindirizzamento Ip automatico. Usare invece lindirizzamento Ip privato (http://support.microsoft.com/support/kb/articles/q142/8/63.asp), assegnando a ciascun computer la stessa subnet mask (255.255.255.0) e un indirizzo univoco di 192.168.1.x, dove x pu andare da 1 a 254. La subnet mask indica sia la rete sia il computer e deve essere identica su ciascun computer della piccola rete domestica che stiamo esaminando. Usando una subnet mask di 255.255.255.0 e un indirizzo Ip di 192.168.1.1, la rete sar 192.168.1. Se la subnet mask su uno dei computer della rete venisse inavvertitamente impostata su 255.255.0.0, la rete sarebbe 192.168 e quel computer non vedrebbe gli altri n sarebbe visto a sua volta. Dal momento che limpostazione manuale degli indirizzi Ip richiede tempo ed soggetta a errori, risulta effettivamente utile soltanto sulle reti pi piccole. Rappresenta anche un fastidio, dal momento che sar necessario spostarsi sulle varie macchine e modificare la configurazione nel momento in cui verr introdotto un gateway Internet home, un router, o un software proxy (come Ics) che include un server Dhcp. Per questo motivo, Microsoft ha introdotto lo schema Apipa (Automatic Private Ip Addressing – si veda fig. 3). Apipa imposta una configurazione Tcp/Ip di default e pu adattarsi quando viene introdotto un server Dhcp. Questo schema supportato unicamente in Windows 2000, Windows Xp, Windows Me e Windows 98 (per un uso migliore, Microsoft raccomanda di aggiornare Windows 98 alla Second Edition, oppure di applicare il service pack disponibile presso Windows Update). Se tutti i computer della rete sono dei sistemi Windows 2000/Me/98 che usano il protocollo Tcp/Ip con impostato Ottieni un indirizzo Ip automaticamente, dopo lavvio le macchine cercheranno di individuare un server Dhcp; se non lo trovano, imposteranno un indirizzo Ip privato nella gamma compresa tra 169.254.0.1 e 169.254.255.254, con subnet mask di 255.255.0.0. Nelle piccole reti aziendali e home, quasi sempre lo schema Apipa offre una configurazione di rete automatica esente da problemi, ma si pu usare soltanto sulle reti che non sono connesse a Internet. Linstallazione di Ics o di qualsiasi software o hardware con capacit di server Dhcp dovrebbe bypassare automaticamente Apipa; in ogni caso, Windows 2000 caratterizzato da alcuni problemi che rendono preferibile disattivare Apipa – a meno di avere un sistema assolutamente di base, non connesso a Internet e senza nessuna previsione di future espansioni. In circostanze normali, allavvio Windows 2000 impiega circa un minuto per cercare un server Dhcp. Poi configura Apipa e gli avvii successivi non dovrebbero subire questo ritardo, se non per un breve momento in cui Windows 2000 conferma di avere un indirizzo Apipa univoco. Potrebbero nascere dei problemi quando Windows 2000 si avvia su una rete che normalmente dispone di un server Dhcp ma, per qualche ragione, il server risulta irraggiungibile. Potrebbe essere che il router (oppure il Pc che esegue Ics, o un proxy) sia stato disattivato, o che il cavo di rete non sia collegato. Windows 2000 ritorner ad Apipa come previsto e – ovviamente – non sar in grado di vedere il resto della rete. Quando il server Dhcp ritorna online, Windows 2000 dovrebbe riottenere automaticamente laccesso alla rete – ma ci non avviene in modo affidabile e potrebbe creare una situazione molto frustrante. Per verificare la presenza di questo problema, aprite una finestra del prompt dei comandi, digitate Ipconfig in corrispondenza del prompt e premete Invio (vedere la fig. 4). Se lindirizzo Ip inizia con 169.254 e la mask 255.255.0.0, avete individuato il problema. Per evitare che ci accada in futuro, si pu disattivare Apipa. Seguire le istruzioni fornite nellarticolo della Knowledge Base disponibile allindirizzo http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en-us;Q244268 per disattivare Apipa su Windows 2000. Larticolo spiega anche come disattivare Apipa su Windows Xp e come affrontare la situazione in cui un computer usa pi di una scheda di rete e si desideri attivare Apipa su una sola scheda.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore