Supercomputer, Ibm Roadrunner mantiene lo scettro

Workspace

Ibm rimane al primo posto del Top 500 supercomputer. Per la seconda volta, si piazza al secondo posto il Cray XT5 cluster

Roadrunner di Ibm si aggiudica ancora una volta la palma di supercomputer più veloce al mondo.

Nonostante la forte competizione, il computing cluster, ubicato prezzo i Livermore California labs del Dipartimento Usa dell’Energia, mantiene lo scettro del Top 500 supercomputer.

Per la seconda volta, si piazza al secondo posto il Cray XT5 cluster presso l’Oak Ridge Laboratory in Tennessee.

Ma, al di fuori degli inossidabili primo e secondo posto, molti nuovi sistemi several hanno fatto la loro comparsa nel Top 25, dal novembre 2008.

In terza posizione è il nuovo IBM BlueGene, un cluster installato presso il Forschungszentrum Juelich (FZJ) in Germania. Quattordicesimo è il King Abdullah University of Science and Technology dell’Arabia Saudita, il primo fuori da Usa e Germania.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore