SurfControl entra nell’Apwg

Sicurezza

Il protagonista della protezione Internet multilivello al servizio delle imprese, entra a far parte dell’Anti-Phishing Working Group

SurfControl Adaptive Threat Intelligence Service supporterà l’impegno di Apwg nella lotta alle frodi e nell’identificazione dei furti quali conseguenza del phishing, pharming e della contraffazione di email. SurfControl supporterà l’Apwg nello sviluppo di strumenti capaci di andare oltre le tradizionali forme di phishing e coprire anche le tipologie di frodi emergenti come il pharming (attacchi Dns) e il crimeware (spyware maligni costruiti su identità rubate). Secondo Apwg, mentre il numero di attacchi phishing tradizionali è passato da 14.987 nel maggio del 2005 a 15.050 nel giugno del 2005, il numero di casi di crimeware correlati al furto della password è quasi raddoppiato: da 79 nel maggio 2005 a 154 nel giugno dello stesso anno. Una tendenza simile si riscontra nel furto di password attraverso codici URL maligni, passati da 260 nell’aprile di quest’anno a 495 in giugno. Oggi, i phisher stanno migliorando le proprie capacità tecniche e Apwg ritiene che il phishing convenzionale verrà progressivamente sostituito da crimeware avanzato e automatico basato su keylogger, redirector e tecnologie di dirottamento delle sessioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore