Symantec acquisisce Sygate Technologies

Aziende

L’azienda rafforza le politiche di sicurezza degli endpoint: server, laptop e dispositivi mobili

Le soluzioni Sygate incrementano la presenza Symantec sull’endpoint per creare soluzioni integrate destinate alla sicurezza, alla conformità e alle necessità di ripristino delle grandi aziende.Symantec ha infatti acquistato Sygate Technologies, azienda specializzata nella conformità alle politiche di sicurezza dei cosiddetti endpoint (server, laptop, dispositivi mobili). Le soluzioni per la conformità dell’endpoint alle politiche di sicurezza permettono alle aziende di lavorare in tutta tranquillità, sapendo che tutti i dispositivi collegati alla rete ? desktop, laptop, server e dispositivi mobili ? hanno attivato le soluzioni più idonee, sono configurati correttamente e dispongono di patch aggiornate. Symantec sarà ora in grado di aiutare le aziende a mettere in atto politiche aziendali e procedure di sicurezza automatizzate che garantiscano il controllo di rete, l’abbattimento dei costi e la conformità totale a tutti i livelli dell’organizzazione. Il sistema Sygate Universal Network Access Control permette alle aziende di avvalersi della protezione garantita dal controllo degli accessi alla rete per qualsiasi tipo di accesso alla rete (VPN, wireless, wired switch, DHCP e reti domestiche) e per tutti gli endpoint (desktop, laptop, server, guest system e dispositivi integrati) e permette di capire fino a che punto un endpoint debba essere sicuro prima che possa accedere a specifiche risorse di rete, anche quando gli utenti portano i dispositivi mobili fuori dal corporate network. La conclusione dell’accordo avverrà non appena ricevuto il benestare ai termini di legge. Immediatamente dopo la conclusione dell’accordo, gli utenti di Symantec AntiVirus e Symantec Client Security potranno acquisire la licenza e procedere alla configurazione di Sygate’s Network Access Control (SNAC) che assicurerà anche la conformità dell’endpoint alle politiche di sicurezza. Symantec integrerà i propri sistemi di ripristino quali LiveUpdate e LiveState Patch Manager e le proprie soluzioni per la disponibilità dei dati in una soluzione più robusta in termini di conformità dell’endpoint.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore