Symantec: attacchi in aumento

Sicurezza

Secondo il rapporto semestrale sulla sicurezza della società sono in aumento gli attacchi mirati ai desktop motivati da fini di lucro

La ricerca che prende in considerazione il periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2005, rileva un aumento nell’utilizzo dei codici maliziosi a scopo di lucro, oggi rivolti anche ai desktop e non più solo alle reti aziendali. Dal rapporto emerge inoltre un aumento dei rischi per i dati personali. Queste minacce possono comportare ingenti perdite di denaro, soprattutto in caso di diffusione dei dati bancari o delle carte di credito, e il problema diventa ancor più preoccupante con la crescente diffusione dello shopping su Internet e delle attività di online banking. Nella prima metà del 2005 i codici maligni creati per violare la riservatezza dei dati rappresentano il 74% dei 50 principali codici maliziosi denunciati a Symantec, contro il 54% nei sei mesi precedenti. Tra gli altri dati interessanti emersi dal rapporto è da segnalare l’aumento di reti e codici bot (un aumento di oltre il 140% rispetto al semestre precedente), un aumento della diffusione dei codici maliziosi modulari e un aumento delle frodi di phishing (cresciuto da una media di 2,99 milioni al giorno a 5,70 milioni). Per quanto riguarda l’immediato futuro, Symantec si aspetta un aumento del numero di attacchi e minacce ai danni delle reti wireless. Inoltre, si prevede l’emergere di minacce ai danni di Voice over Internet Protocol (VoIP), in quanto sempre più imprese fondono le proprie reti dati con quelle di trasmissione vocale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore